Kit di prodotti per il naso chiuso

cosa fare se hai il naso tappato

Un paio di starnuti, il naso che gocciola ed ecco che ci si ritrova con il naso chiuso.

Solitamente conseguenza di un raffreddore, allergia o altri malanni di stagione, il naso chiuso è un disturbo di facile risoluzione e che non provoca particolari conseguenze. Può essere però molto fastidioso portando con sé la sensazione di non respirare bene con il naso, disturbando la routine quotidiana e soprattutto il sonno.

Cosa fare se si ha una narice o il naso tappato? Come affrontare il problema quando la congestione nasale diventa opprimente? 

In questo articolo esploreremo alcune soluzioni naturali che possono offrire sollievo dalla sgradevole sensazione di naso intasato disponibili nella nostra erboristeria on line.

Naso tappato: cosa prendere?

Ecco una serie di prodotti che possono essere utili per decongestionare il naso in modo naturale, aiutando a respirare più liberamente e a migliorare il benessere quotidiano:

  • Erba Catiorà: i suffumigi sono noti per essere un valido aiuto in caso di intasamento nasale in quanto l’umidità funge da fluidificante del muco aiutando la sua eliminazione e quindi ad avere il naso più libero. Noi consigliamo di effettuarli con la Catiorà, erba che fa parte degli antichi rimedi della nonna, il cui uso è diffuso ancora oggi nelle vallate della montagna veronese per le sue proprietà emollienti e lenitive sulle vie respiratorie. Come si usa? Preparare un decotto di cui si devono respirare i vapori immergendo 2/3 cucchiai grandi di erba secca in circa 1 litro d’acqua e portando il tutto ad ebollizione per circa 10/15 minuti. Quindi si spegne ed appena la temperatura lo consente si effettuano dei suffumigi coprendosi il capo con un asciugamano e respirando profondamente finché l’acqua diventa tiepida. Pratica da effettuare almeno una volta al giorno, meglio se alla sera, per riuscire così ad avere un sonno più tranquillo.
  • Olio Essenziale Fitogocce: miscela di oli essenziali puri e naturali dalla nota balsamica. In particolare contiene oli essenziali di Eucalipto, Timo, Menta, Pino mugo, Limone e Lavanda.

Gli aromi freschi e balsamici di questi oli essenziali aiutano a profumare e purificare l’aria degli ambienti, combattendo i cattivi odori e favorendo una piacevole respirazione. Come si usa? Da 2 a 10 gocce in un brucia-essenze oppure sulla vaschetta del termosifone. Oppure qualche goccia su un fazzoletto da mettere vicino al cuscino per favorire piacevolmente la respirazione di notte.

  • Unguento Respirobene: unguento contenente oli essenziali naturali e puri, dall’azione balsamica, espettorante e decongestionante nasale. Applicato sulle zone interessate profuma la pelle emanando speciali stimoli olfattivi che favoriscono piacevolmente la respirazione. Disponibile nella versione adulti, a base di oli essenziali di Melissa, Eucalipto, Pino mugo, Timo e Limone, oppure nella versione bambini (non neonati ma dai 3 anni in poi), meno concentrato e a base di oli essenziali di Eucalipto, Pino mugo, Timo, Ginepro ed Arancio. Modalità d’uso: applicare al bisogno su petto, schiena, pianta dei piedi e narici con un breve massaggio.
  • Gocce del Benessere Respirobene: integratore alimentare a base di estratti vegetali in soluzione idroalcolica di Piantaggine e Verbasco, piante officinali utili per favorire la funzionalità delle mucose dell’apparato respiratorio. Contiene inoltre il Timo, che favorisce la fluidità delle secrezioni bronchiali, e il Salice e contrasta gli stati di tensione localizzati.

Valido rimedio per uso interno per favorire il benessere delle vie respiratorie in caso di disturbi da raffreddamento e naso otturato. Come si usa? Assumere 60 gocce, 2 volte al giorno (totale 120 gocce), sciolte in un po’ d’acqua, preferibilmente dopo i pasti.

Questi prodotti non hanno particolari controindicazioni, tranne per le persone che hanno una sensibilità individuale alle piante presenti nelle formulazioni.

In gravidanza, allattamento, in caso di patologie ed assunzione di farmaci è sempre consigliabile consultare un medico prima di utilizzare i prodotti.

Cosa fare per liberare il naso chiuso

Altre pratiche e buone abitudini utili da abbinare all’uso dei prodotti per aiutare a “stappare” o aprire il naso sono:

  • Umidificare l’ambiente: utilizzare un umidificatore nelle stanze o semplicemente tenere l’apposito contenitore da termosifone pieno d’acqua può aiutare a mantenere l’umidità ideale nell’aria, prevenendo l’irritazione delle vie respiratorie.
  • Lavaggi nasali: effettuare quotidianamente la pulizia del naso con una soluzione salina può ridurre l’accumulo di muco e alleviare la sensazione di naso congestionato in modo delicato.
  • Avere il capo rialzato da sdraiato: mettere un cuscino in più quando si è a letto permette di avere una posizione meno distesa, di grande sollievo per respirare meglio.
  • Mantenere uno stile di vita sano: mantenere uno stile di vita equilibrato con una dieta ricca di nutrienti e regolare attività fisica può supportare il sistema immunitario, aiutando il corpo a combattere i malanni di stagione. Anche l’idratazione è importante, si consiglia in particolare di consumare bevande calde come tisane e cibi liquidi come zuppe, brodi o vellutate.

Consigliamo inoltre la lettura del nostro articolo sui metodi e rimedi per liberare il naso chiuso dei bambini.

Esiste un detto popolare che afferma “Il raffreddore, se curato, dura 7 giorni, se non curato, dura 1 settimana“. Questa massima ironica sottolinea che, spesso, il passare del tempo è il miglior alleato nella guarigione di questo disturbo. Tuttavia un approccio bilanciato, che comprende l’uso di prodotti naturali combinati con la cura e l’attenzione alle proprie esigenze, può essere la chiave per una vita quotidiana più confortevole durante i periodi di congestione nasale.

Questo articolo si basa sull’uso popolare tradizionale e sulla letteratura scientifica. Le informazioni ed i consigli presenti non sono di natura prescrittiva o curativa, ma hanno solo uno scopo informativo.

Schede Erbe:

Per maggiori informazioni sulle Erbe presenti sull’articolo cliccare sui seguenti link:

Erba Catiorà, Stachys recta L.
Eucalipto, Eucalyptus globulus  Labill
Timo, Thymus vulgaris L.
Menta, Mentha x piperita L.
Pino Mugo, Pinus mugo Turra
Limone, Citrus x limon (L.) Burmann
Lavanda, Lavanda officinalis Chaix
Melissa, Melissa officinalis L.
Ginepro, Juniperus communis L.
Arancio, Citrus aurantium L.
Piantaggine, Plantago major L.
Verbasco, Verbascum thapsus L.
Salice , Salix alba L.

Scopri di più
Erbecedario Linea Verde Discovery Rai Uno 1 giugno 2024 Vendita online prodotti e rimedi naturali cura pelle corpo erboristeria Erbecedario Prodotti naturali erboristici per diverse esigenze di benessere Consulenza gratuita con le Erboriste di Erbecedario I prodotti consigliati dagli Erboristi di Erbecedario

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta