Approfondimenti

Come togliere le zecche al cane

togliere-zecche-cane

La zecca è un parassita che si nutre di sangue. L’infestazione da zecca avviene sia negli animali che nell’uomo e spesso le vittime sono proprio i cani.

Il morso di zecca è molto pericoloso perché può portare l’infezione di diverse malattie come ad esempio:

Come riconoscere una zecca nel cane

Individuare le zecche sul manto del nostro cane non è sempre facile. Per prima cosa non bisogna confondere la zecca con la pulce. Tendenzialmente la zecca è più grande della pulce, e si ingrandiscono dopo avere effettuato il pasto di sangue. Ovviamente la ricerca delle zecche nei cani a pelo lungo risulta essere più difficoltosa che nei cani a pelo corto. Le zecche sono della famiglia degli artropodi detti aracnidi (in questa famiglia sono compresi anche i ragni e gli scorpioni e sono caratterizzati da otto zampe).

La zecca, a differenza della pulce, ha forma piatta. Inoltre tende a rimanere ferme sulla cute dell’animale, attaccate per finire il pasto, mentre le pulci continuano a muoversi. Le larve di zecca sono molto piccole, possono essere grandi pochi millimetri, mentre quando crescono possono talvolta superare anche il centimetro. Il maschio di zecca è solitamente molto più piccolo della femmina.

Istruzioni per rimuovere una zecca

1. Tranquillizza il tuo cane e ispeziona il pelo

Il primo passo per togliere una eventuale zecca dal proprio cane è individuarla. Per prima cosa bisogna assicurarsi che il cane sia tranquillo, mansueto e rilassato. Utilizzare pure il suo giocattolo preferito per farlo tranquillizzare. Detto ciò, procedere con l’aiuto di un pettine all’analisi del pelo alla ricerca delle eventuali zecche.

Controllare sempre bene sotto la pancia e dietro le orecchie: sono zone dove spesso si trovano questi fastidiosi parassiti. Inoltre l’ispezione deve proseguire su zampe, cuscinetti, nello spazio tra le dita, sulla coda e anche in tutta la fascia a livello della gola.

Quando si è sicuri di averne trovata una, prima di procedere, preparare il materiale che servirà poi per estrarla ed eliminarla.

2. Come togliere una zecca dal cane

Prima di procedere e togliere la zecca bisogna prepararsi dei guanti in lattice, del cotone, alcool e delle pinzette (ad esempio quelle per le sopracciglia) e del liquido disinfettante.

E’ importante ricordare che la zecca va eliminata il prima possibile, aspettare e lasciar correre il tempo aumenta i rischi per il cane di contrarre malattie dalla zecca.

Il processo per togliere la zecca dalla pelle del cane è molto semplice: procedere con la pinzetta e prendere la testa della zecca cercando di afferrarla il più vicino possibile alla pelle facendo molta attenzione a non romperla estraendo anche l’apparato boccale, che altrimenti (se si rompe e resta nell’animale) può provocare infezioni. L’estrazione della testa della zecca va fatta con un movimento rotatorio, cercando di estrarre l’uncino (detto rostro) che ha sulla bocca e che utilizza per “agganciare” le sue prede.

Se ne avvertite la necessità potete utilizzare una lente di ingrandimento per lavorare con maggior precisione.

3. Come eliminare una zecca

Una volta estratta la zecca dalla cute del cane, non bisogna schiacciarla per eliminarla. Bisogna invece ucciderla nell’alcool o con il fuoco. Ucciderla schiacciandola infatti, nel caso avesse le uova pronte, non la fermerebbe dal deporle ed infestare l’ambiente circostante (una sola zecca può dar vita a centinaia di zecche in un sol colpo).

4. Cosa fare dopo aver tolto una zecca dal cane

Una volta estratta la zecca dalla cute del cane, disinfettare per bene la zona colpita. Se dopo la rimozione la zona del morso dovesse presentare del gonfiore, è meglio rivolgersi al proprio veterinario di fiducia e valutare un’analisi del sangue completa ed una eventuale profilassi antibiotica.

Conseguenze del morso di zecca

Il morso della zecca può comportare diversi tipi di infezioni, dopo aver rimosso la zecca dalla cute meglio tener monitorato il cane per almeno 30-40 giorni. In caso di febbre, gonfiore dell’area interessata o altri sintomi insoliti, consultare immediatamente un medico veterinario.

In ogni caso una zecca che è rimasta attaccata al cane per meno di 48 ore, è molto difficile che sia riuscita a trasmettere malattie. Per questo consigliamo di perlustrare bene il nostro cane ogni qualvolta ci sia il rischio di contatto con una zecca, da un’abituale uscita al parco, alla gita in campagna oppure all’escursione tra i boschi.

Consigli utili per prevenire il morso di zecca

Le condizioni ottimali per la sopravvivenza della zecca sono in un ambiente caldo ed umido. La stagione estiva si rivela come il periodo più probabile per i nostri cani per essere morsi da una zecca. Evitare i boschi ed i prati con erba alta è un primo passo per diminuire la probabilità di un morso di zecca.

Effettuare con frequenza applicazioni di antiparassitari sul pelo è un ottimo rimedio per diminuire i morsi di zecca. Esistono anche degli ottimi antiparassitari naturali a base di erbe per contrastare i morsi di zecca come ad esempio gli oli essenziali di EucaliptoTea-TreeLavanda e Citronella, questi rimedi risultano essere molto fastidiosi per le zecche.

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta