Come essiccare le erbe per tisane e infusi

Raccolta, essicazione e conservazione erbe per tisane.

Come fare per essiccare correttamente le erbe in casa?

Scopri l’arte di essiccare le erbe per tisane ed infusi. Dalla selezione al momento perfetto per la raccolta, fino alle tecniche di essiccazione e conservazione. Questo articolo ti guiderà passo dopo passo in questo processo delicato che gioca un ruolo fondamentale nell’esaltare i benefici e i sapori delle erbe in infusione

Selezione e raccolta delle erbe

– Quando raccogliere le erbe?


Le erbe vanno raccolte nel loro tempo balsamico, il periodo in cui la pianta ha la maggior concentrazione di principi attivi. È bene sapere che ogni pianta ha uno specifico periodo balsamico. Nel nostro articolo Quando raccogliere le erbe officinali in base al loro tempo balsamico puoi trovare una tabella con il calendario del tempo balsamico delle principali piante officinali.

– Quale momento della giornata preferire per raccogliere le erbe?

Scegliere il momento giusto in cui raccogliere le erbe è fondamentale. Meglio raccoglierle al mattino, dopo che la rugiada si è asciugata ma prima che il sole diventi troppo forte, in modo da preservare gli oli essenziali. Questo perché gli oli essenziali sono sensibili al calore e potrebbero facilmente evaporare. 

– Quali parti dell’erba raccogliere?


Innanzitutto, ci si deve assicurare di scegliere erbe sane, prive di danni causati da insetti o malattie. Accertarsi quindi di raccogliere la parte di pianta più attiva, ovvero quella che contiene la maggior quantità di principi attivi. In alcune erbe la parte più attiva può essere le foglie, le sommità fiorite, le radici, i frutti, la corteccia, ecc. 

– Quali erbe essiccare?


Le erbe che possono essere essiccate per il taglio tisana sono numerose, ma ecco alcune tra le più popolari

  • Camomilla (capolini): calmante e spasmolitica.
  • Menta (foglie): rinfrescante e digestiva.
  • Salvia (foglie): digestiva e purificante.
  • Melissa (foglie): rilassante e digestiva.
  • Rosmarino (foglie): stimolante e tonico.
  • Lavanda (fiori): rilassante.
  • Timo (foglie): ottimo per le vie respiratorie.
  • Verbena (foglie): rilassante.
  • Finocchio (frutti): digestivo.
  • Tarassaco (radice): depurativo e diuretico.

Preparazione delle erbe all’essiccazione

Dopo la raccolta, è importante pulire le erbe eliminando residui di terra e insetti. Lavare le erbe delicatamente e asciugarle con un panno pulito o con un po’ di carta assorbente. Tenere le parti di pianta più attive della pianta e tagliare le parti in eccesso. Fare particolare attenzione alle radici, sono molto delicate, si devono pulire con cura e tagliare in pezzetti di 1-2 cm. 

Tecniche di essiccazione

La prima parte dell’essiccazione avviene all’aperto: porre le piante al sole finché risultano un po’ appassite. 

Successivamente si possono scegliere diversi metodi di essiccazione

1. All’aria aperta

Si procede spostando le erbe in luogo asciutto e ventilato. In questo caso si uniscono fusti e steli in fasci non troppo stretti e si appendono capovolti. Mentre per foglie, fiori e radici (ben separati tra loro) si devono porre in cassette coperte da un telo di juta. 

Tempi di essiccazione: 

3-4 giorni per i fiori 

8-10 giorni per le foglie

15-20 giorni per radici, fusto e corteccia

Per i semi: dopo 7 giorni si possono estrarre dalle ombrelle secche (strofinandole con le mani), successivamente si passano al setaccio e si lasciano essiccare per altri 7 giorni. L’essiccazione sarà completa quando i semi risulteranno secchi al tatto e non lasciano sulle mani segni di umidità. 

Pro: Buon mantenimento di sapori e proprietà.

Contro: Richiede più tempo rispetto altri metodi. 

3. In forno tradizionale

Temperatura: non oltre i 35°C per le parti aeree e i 55-60°C per radici, rizomi e cortecce. 

Pro: Metodo veloce.

Contro: Richiede attenzione per evitare di bruciare le erbe e si può avere una grande perdita di principi attivi. 

3. Nel microonde

Temperatura: non oltre i 35°C per le parti aeree e i 55-60°C per radici, rizomi e cortecce. 

Pro: Estremamente rapido

Contro: Può alterare sapori e proprietà. 

4. Essiccatore elettrico

Temperatura: non oltre i 35°C per le parti aeree e i 55-60°C per radici, rizomi e cortecce. 

Pro: Efficiente e uniforme. 

Contro: Richiede un investimento iniziale.

Scegli il metodo in base alle tue esigenze e possibilità. 

Conservazione delle erbe

Dopo l’essiccazione, conservare le erbe in contenitori ermetici, lontano dalla luce e dall’umidità

Un sistema tradizionale per il controllo di una corretta conservazione è quello di riporre la pianta essiccata in un vaso di vetro ermetico e se dopo 4-5 giorni non si sarà formata la condensa significa che la pianta si conserverà senza problemi. 

A quel punto si potrà porre un’etichetta su ogni contenitore con il nome dell’erba e la data di scadenza. 

Quanto durano le erbe essiccate? Generalmente, le erbe essiccate correttamente si conservano bene per 1 anno e mezzo

Sicurezza

Durante l’essiccazione e la conservazione, è importante prevenire la formazione di muffe. È bene assicurarsi che le erbe siano completamente asciutte prima della conservazione, controllando periodicamente. In caso di muffa, eliminare tutta l’erba prodotta per evitare rischi per la salute. 

Seguendo questi consigli, si potrà godere delle proprietà salutari e dei sapori intensi delle erbe essiccate, realizzando tisane e infusi deliziosi e benefici.

Questo articolo si basa sull’uso popolare tradizionale e sulla letteratura scientifica. Le informazioni ed i consigli presenti non sono di natura prescrittiva o curativa, ma hanno solo uno scopo informativo.

Schede Erbe: 

Per maggiori informazioni sulle Erbe presenti sull’articolo cliccare sui seguenti link: 

Camomilla, Matricaria chamomilla L.
Finocchio Selvatico, Foeniculum vulgare Miller
Lavanda, Lavanda officinalis Chaix
Melissa, Melissa officinalis L.
Menta, Mentha x piperita L.
Rosmarino, Rosmarinus officinalis L.
Salvia, Salvia officinalis L.
Tarassaco, Taraxacum officinale Weber
Timo, Thymus vulgaris L.
Verbena odorosa, Lippia citriodora Kunth, Aloysia citriodora Palau

Scopri di più
I prodotti consigliati dagli Erboristi di Erbecedario
Vendita online prodotti e rimedi naturali contro stanchezza erboristeria Erbecedario Prodotti naturali erboristici per diverse esigenze di benessere Consulenza gratuita con le Erboriste di Erbecedario

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta