Approfondimenti

Quando raccogliere le erbe officinali in base al loro tempo balsamico

Calendario raccolta erbe officinali

Vi vediamo… siete già con il vostro cestino sotto braccio, pronti per raccogliere le erbe che avete in giardino. Ma vi chiedete:

“Che sia il periodo giusto per raccogliere quest’erba?”

“Ok, le Castagne si raccolgono in autunno, le Ciliegie in primavera… ma l’Ortica quando la raccolgo?”

Vi aiutiamo noi…

Che cos’è il periodo balsamico

Innanzitutto parliamo del “tempo balsamico”. Cos’è? E’ un termine che viene usato spesso in Erboristeria per indicare il periodo in cui la pianta ha la maggior produzione di principi attivi.

E’ proprio in questo lasso di tempo che avviene la magia, le piante sono pronte per essere raccolte!

Ma tale periodo di raccolta non coincide per tutte le erbe nello stesso momento. Per questo abbiamo pensato di darvi una linea guida con un calendario in cui indicare il tempo balsamico delle principali erbe officinali e medicinali.

Tabella raccolta erbe e piante officinali

Ecco un elenco con:

  • Quali erbe raccogliere
  • In quali mesi fare la raccolta
  • Quale parte della pianta raccogliere
Erba Tempo balsamico Parte da raccogliere
Achillea Luglio – Agosto Sommità fiorite
Betulla Marzo – Aprile Linfa
Biancospino Marzo – Aprile Sommità fiorite
Calendula Aprile – Luglio Fiori
Carciofo Marzo Foglie
Equiseto Giugno Fusti sterili
Iperico Giugno – Agosto Sommità fiorite
Liquirizia Settembre – Ottobre Radici
Malva Giugno – Settembre Fiori e foglie
Melissa Giugno – Settembre Foglie
Menta Giugno – Settembre Foglie
Ortica Maggio – Giugno Pianta intera
Pilosella Maggio – Agosto Pianta intera
Pino Mugo Febbraio – Marzo Aghi e gemme
Rabarbaro Ottobre – Novembre Rizoma
Salice Giugno – Settembre Corteccia
Sambuco Aprile – Giugno Fiori
Tarassaco Settembre – Ottobre Radice
Tiglio Giugno – Luglio Fiori
Timo Maggio – Luglio Sommità fiorite
Trifoglio rosso Luglio – Settembre Sommità fiorite
Verbasco Luglio – Agosto Fiori e foglie

PS: vi ricordiamo che potete consultare anche il nostro erbario con le schede di tantissime erbe officinali.

Norme e leggi per la raccolta

Esistono delle norme per la raccolta delle piante officinali in Italia. Sarà necessaria un’autorizzazione, visto che la raccolta delle erbe spontanee, a meno che non sia su terreno di proprietà, non sarà più ammessa senza il patentino per la raccolta. Lo Stato Italiano sta creando una “Carta Alimurgica Italiana” e le varie regioni si stanno organizzando per disciplinare questa pratica.

  1. Importante: alcune piante spontanee sono dichiarate specie protette. Ogni regione ha particolari norme restrittive sulla raccolta di alcune specie di piante. Si deve, quindi, tener conto di queste regole e saper bene cosa è possibile raccogliere e cosa no.
  2. Attenzione: per la raccolta delle erbe spontanee è molto importante essere accompagnati da un esperto. Evitare il fai da te! Senza esperienza il rischio di raccogliere una pianta tossica è molto alto.
  3. La raccolta va eseguita a mano, aiutandosi anche con un coltello o una piccola zappa. Si deve raccogliere solo quello che serve senza strappare la radice, così che la pianta riesca a crescere e possa continuare a diffondersi;
  4. Non raccogliere nei pressi di strade, o di campi coltivati esposti all’uso di pesticidi. Evitare quindi luoghi potenzialmente inquinati.

Fonti:

Erbecedario Erboristeria online: vendita prodotti naturali, artigianali ed italiani

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta

    COMMENTI RECENTI