Radici e rizomi nelle tisane

radice e rizoma per tisana

Le tisane sono bevande salutari ed aromatiche che si ottengono dall’infusione di diverse parti delle piante: foglie, fiori, cortecce e radici. Una parte spesso trascurata ma ricca di benefici è la radice. In questo articolo, esploreremo le varie radici che si utilizzano nelle tisane, scoprendo le loro proprietà benefiche. 

Principali radici e rizomi utilizzati nelle tisane

Che differenza c’è tra rizoma e radice? 

Ecco alcune differenze fondamentali da considerare.

Radici nelle tisane

Le radici hanno il compito principale di ancorare la pianta al terreno e assorbire acqua e nutrienti dal suolo. Infatti sono generalmente molto ricche di minerali e altri composti nutritivi. Tendono ad avere sapori più amari e terrosi. Solitamente hanno proprietà benefiche come migliorare la digestione, effetti depurativi e diuretici

Esempi di radici sono: Tarassaco, Altea, Bardana, Ortica e Genziana.

  • Tarassaco: conosciuto anche come “dente di leone”, la radice di tarassaco ha una potente azione depurativa sul fegato, stimola la digestione e favorisce la diuresi. Il suo gusto è leggermente amato e terroso.
  • Altea: la radice di Altea è un eccellente emolliente per le mucose, sia delle vie respiratorie che di stomaco ed intestino. Le mucillagini di cui è composta creano un film protettivo intorno alle mucose domando sollievo in caso di mal di gola, tosse ma anche in caso di reflusso e stitichezza. Ha un sapore dolce e delicato, gradevole.
  • Bardana: questa radice è un toccasana per la pelle. Grazie alle sue proprietà depurative aiuta a depurare il fegato e la pelle per contrastare la comparsa degli inestetismi come brufoli e dermatiti. Il suo gusto è leggermente amaro e terroso, con una nota dolciastra.
  • Ortica: la radice di ortica è conosciuta per le sue proprietà antinfiammatorie e diuretiche. Spesso utilizzata per alleviare problemi alla prostata e disturbi urinari. Ha un gusto leggermente amaro e terroso. 
  • Genziana: apprezzata per le sue proprietà amarotiche e digestive, la radice di genziana stimola l’appetito e aiuta la digestione. Viene spesso utilizzata nella preparazione di liquori e grappe dall’effetto digestivo. Ha un gusto molto amaro e inteso che la rende unica e riconoscibile. 

I Rizomi nelle tisane

I rizomi sono un tipo di fusto sotterraneo che cresce orizzontalmente. Servono alla pianta principalmente per lo stoccaggio di nutrienti. Contengono spesso una maggiore concentrazione di oli essenziali, amidi e altre sostanze utili alla salute. In infuso hanno un sapore più vario a seconda del tipo di pianta, spesso hanno proprietà digestive, antinfiammatorie e riscaldanti

Esempi di rizomi sono: Liquirizia, Curcuma, Gramigna e Zenzero.

  • Liquirizia: oltre al suo sapore unico, la liquirizia è un potente antinfiammatorio, utile sia per problemi respiratori che digestivi. Ha un sapore caratteristico, aromatico e dolce.
  • Curcuma: il rizoma di Curcuma è celebre per le sue potenti proprietà antiossidanti e anti-infiammatorie dovute alla curcumina. Ha un sapore pungente e leggermente amaro.
  • Gramigna: il rizoma di gramigna è apprezzato negli infusi per promuovere la salute del tratto urinario e promuovere la disintossicazione del corpo. Ha un gusto delicato e leggermente dolce, piacevole da bere.
  •  Zenzero: rizoma noto per le sue proprietà digestive, antinfiammatorie e riscaldanti. Spesso usato per alleviare la nausea, migliorare la circolazione e combattere il raffreddore. Ha un gusto piccante e fresco. 

Perché rizomi e radici vengono utilizzati nelle tisane?

Queste parti della pianta vengono utilizzate nelle tisane principalmente per 3 motivi: 

  1. Concentrazione di principi attivi: molte piante accumulano una grande quantità di principi attivi in radici e rizomi rispetto ad altre parti della pianta.
  2. Proprietà benefiche: le radici hanno una varietà di proprietà per la salute apprezzate nella medicina tradizionale e in quella moderna.
  3. Profili di sapore unici: oltre ai benefici per la salute, le radici aggiungono anche sapori unici alle tisane. Il loro gusto può variare dall’amarezza terrosa della radice di genziana al dolce caratteristico della liquirizia. 

Tisane Erbecedario a base di radici

  • Tisana Emolliente: oltre a foglie e fiori di Malva contiene anche radice di Altea. Ideale per svolgere un’azione lenitiva su stomaco e intestino, domando sollievo in caso di acidità e favorendo il transito intestinale. Ottima anche per il benessere delle prime vie respiratorie. 
  • Tisana Depurativa: oltre a Carciofo, Ortica e Cardo mariano contiene anche le radici di Bardana e di Tarassaco. Radici molto importanti per l’attivazione della funzione depurativa del fegato favorendo l’eliminazione di scorie e tossine.
  • Tisana del Cantante: oltre a Erisimo e Salvia contiene anche radice di Altea e rizoma di Liquirizia. Insieme favoriscono il benessere delle prime vie respiratorie migliorando la fluidità delle secrezioni bronchiali. 
  • Tisana Pros: oltre a parti delicate di Epilobio ed Equiseto contiene anche radice di Ortica e rizoma di Gramigna. In particolare la radice di Ortica migliora il benessere della prostata favorendone la funzionalità. Mentre il rizoma di Gramigna ha proprietà lenitive e diuretiche sul tratto genitourinario. 
  • Tisana Zenzero: oltre alle foglie di Verbena e Menta contiene il rizoma di Zenzero, dalle proprietà digestive e antinausea, aiuta a alleviare tensioni addominali e a favorire una buona digestione. 

In conclusione, le tisane a base di radici e rizomi rappresentano un incredibile fonte di salute e benessere, unendo tradizione, scienza e natura in un sorso aromatico. 

Questo articolo si basa sull’uso popolare tradizionale e sulla letteratura scientifica. Le informazioni ed i consigli presenti non sono di natura prescrittiva o curativa, ma hanno solo uno scopo informativo.

Schede Erbe: 

Per maggiori informazioni sulle Erbe presenti sull’articolo cliccare sui seguenti link:

Altea, Althaea officinalis L.
Bardana, Arctium lappa L.
Curcuma, Curcuma longa L.
Genziana, Gentiana lutea L.
Gramigna, Agropyrum repens (L.) P. Beauv
Liquirizia, Glycyrrhiza glabra L.
Ortica, Urtica dioica L.
Tarassaco, Taraxacum officinale Weber
Zenzero, Zingiber officinale Roscoe

Scopri di più
Erbecedario Linea Verde Discovery Rai Uno 1 giugno 2024 Prodotti naturali igiene e pulizia corpo Erbecedario Vendita online prodotti e rimedi naturali contro stanchezza erboristeria Erbecedario I prodotti consigliati dagli Erboristi di Erbecedario

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta