Approfondimenti

Tintura madre Salvia officinalis, ecco i benefici in menopausa

Tintura Madre Salvia per menopausa

L’OMS ha stimato che circa l’85% delle donne in menopausa soffre di vampate di calore. Tra i disturbi più frequenti durante la menopausa, è senza dubbio anche uno di quelli più fastidiosi.

Infatti le caldane possono comparire anche decine di volte al giorno, disorientando la donna e compromettendo la serenità di intere giornate.

L’uso di piante officinali con proprietà ormonali, come la Salvia, permette di alleviare le vampate e gli altri sintomi legati alla menopausa. Vediamone insieme proprietà, benefici ed utilizzo.

Cause e sintomi della Menopausa

La menopausa è il delicato periodo della vita della donna che corrisponde alla fine del ciclo mestruale e quindi dell’età fertile. Il calo ed il disequilibrio degli ormoni estrogenici e progestinici causa l’insorgenza di numerosi disturbi tra cui vampate di calore, sudorazione eccessiva, sbalzi d’umore, fragilità ossea ed osteoporosi. Inoltre la donna è più soggetta al sovrappeso, all’ipertensione ed all’aumento di zuccheri e grassi nel sangue.

Per maggiori informazioni sulle cause ed i sintomi della menopausa vi consigliamo di leggere i nostri articoli di approfondimento sull’argomento:

Tintura madre Salvia: Proprietà e Benefici

La tintura madre di Salvia è un estratto idroalcolico molto utile per favorire il benessere della donna durante la menopausa.

E’ prodotta con le parti aeree della Salvia officinalis L., che vengono raccolte durante il tempo balsamico ed immediatamente trasformate con l’uso di acqua ed alcool. Questo permette di racchiudere al suo interno il massimo dei principi attivi della pianta come monoterpeni, acidi organici, acidi aromatici, flavonoidi, principi amari e saponine. Sostanze che agiscono in sinergia fra loro determinando tutte insieme un’azione estrogenica che aiuta ad alleviare i disturbi che insorgono durante la menopausa.

Tra gli innumerevoli benefici della Salvia molto importanti sono inoltre le sue proprietà antisudorali. La Commissione E ne riconosce l’uso nella traspirazione eccessiva. Per questo è considerata un buon rimedio naturale per contrastare le caldane della menopausa, in caso di eccessiva sudorazione, mani e piedi sempre sudati.

E’ sconsigliata se si stanno assumendo estrogeni di sintesi, per una possibile sommazione dell’effetto.

Altre controindicazioni:

  • L’uso prolungato nei maschi potrebbe avere un effetto inibitore sulla sfera sessuale;
  • Evitare l’assunzione durante la gravidanza e l’allattamento.

Come si usa la Salvia in gocce: dosi e posologia

La tintura madre di Salvia va assunta nella posologia di circa 60 gocce, 2 volte al giorno in un po’ d’acqua, preferibilmente prima dei pasti principali. Si consigliano cicli di assunzione di almeno un mese, interrotti da 10/15 giorni di pausa.

Si può utilizzare da sola, oppure in sinergia con altre tinture madri di erbe che favoriscono il naturale equilibrio ormonale della donna. Associando la Salvia ad altre piante dalle proprietà estrogeniche come per esempio Trifoglio rosso, Luppolo, e Cimicifuga si possono potenziare le sue proprietà ottenendo un beneficio completo e maggiore per alleviare i disturbi della menopausa.

 

Fonti:

Enrica Campanini. (2012), Dizionario di fitoterapia e piante medicinali. Ed. Tecniche Nuove.

Paolo Campagna .(2008), Farmaci vegetali Manuale ragionato di fitoterapia. Ed. Minerva Medica.

 

Tintura Madre Salvia

Tintura madre di Salvia

Gocce del Benessere Over 40

100145a_Gocce-del-Benessere-Over40-am

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta