Approfondimenti

Come prendersi cura della pelle provata dal sole a fine estate

Curare pelle del corpo dopo l’estate

Dopo la stagione estiva, potresti notare la pelle più secca e disidratata a causa della continua esposizione al sole. Il caldo, infatti, può provocare il consumo di collagene facendo perdere morbidezza ed elasticità alla pelle. Si può recuperare il naturale equilibrio della cute con una sana alimentazione e con l’uso di specifici prodotti cosmetici.

Effetti e danni del sole sulla pelle

Al rientro dalle tue vacanze al mare senti la pelle “che tira”? È proprio questo il primo sintomo di disidratazione della pelle dopo l’esposizione alla luce solare.

Una condizione che può essere evitata con l’utilizzo di una buona crema solare durante l’esposizione, che nutre la pelle sotto il sole ed evita i danni dei raggi UV (come macchie solari, puntini e macchioline bianche, eritemi, bollicine, prurito, ecc).

Prevenire questi danni prendendosi cura della pelle è fondamentale per evitare gravi conseguenze.

Ma ecco cosa fare per prendersi cura della pelle disidratata e provata dal sole dopo l’estate.

Curare e idratare la pelle dopo l’estate

  • Alimentazione: si può ottenere una pelle idratata bevendo molta acqua (almeno 1,5 Lt al giorno).
    • Preferire alimenti ricchi di acqua ed antiossidanti come pomodori, cetrioli, anguria, melone, sedano, mele, finocchio, kiwi, succo d’arancia e di pompelmo.
    • Evitare alimenti che provocano disidratazione come: alcolici, zucchero, caffè, carni rosse e fritti.
  • Esfoliare la pelle: eliminare lo strato superficiale della pelle con un buon effetto scrub su tutto il corpo. Con questa pratica si eliminano le cellule morte e impurità aumentando il rinnovamento cellulare. La spazzola corpo con setole naturali di Erbecedario è particolarmente utile a questo scopo, oltre ad effettuare un ottimo massaggio drenante, favorisce la nascita di cellule sane che doneranno luminosità e morbidezza alla pelle.
  • Idratare la pelle: dopo una buona esfoliazione lo step successivo è l’idratazione della pelle, meglio se con una buona crema doposole che, rispetto ad una comune crema idratante, contiene ingredienti particolarmente idratanti e lenitivi (come Calendula, Camomilla, Aloe, Malva, ecc).
  • Oleolito di Iperico: aiuta a ripristinare l’equilibrio naturale della pelle dopo l’esposizione al sole. Particolarmente emolliente e lenitivo, calma gli arrossamenti e idrata la pelle secca in profondità migliorandone l’aspetto. Rimedio che le nostre nonne chiamavano “Erba di San Giovanni” e che veniva utilizzato per ritrovare sollievo da scottature solari, casalinghe e da pruriti di vario genere.
  • Cosa non fare:
    • Esporsi al sole senza protezione.
    • Evitare prodotti cosmetici a base di alcool e detergenti troppo aggressivi.
    • Sciacquare la pelle con acqua troppo calda, meglio l’utilizzo di acqua tiepida.

Schede Erbe:

Per maggiori informazioni sulle Erbe presenti sull’articolo cliccare sui seguenti link:

Calendula, Calendula officinalis L.
Camomilla, Matricaria chamomilla L.
Aloe Vera, Aloe vera (L.) Burm. F.
Malva, Malva sylvestris L.
Iperico, Hypericum perforatum L.

Questo articolo si basa sull’uso popolare tradizionale e sulla letteratura scientifica. Le informazioni ed i consigli presenti non sono di natura prescrittiva o curativa, ma hanno solo uno scopo informativo.

Erbecedario Erboristeria online: vendita prodotti naturali, artigianali ed italiani

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta

    COMMENTI RECENTI