Approfondimenti

Integratori naturali per sportivi: quali sono, come usarli e perché usarli

integratori-naturali-sport

Negli ultimi anni è aumentata l’attenzione nella cura del proprio corpo, sia nel consumo di prodotti naturali e biologici ma anche nel praticare sport. L’affollamento delle palestre ne è un chiaro sintomo.

E’ importante però praticare sport nel modo giusto senza esagerare e aiutando l’organismo nell’affrontare questo stress. Con il sudore si perdono infatti molti sali minerali e nutrienti, con conseguente maggiore produzione di radicali liberi.

Perché usare degli integratori naturali per lo sport?

E’ utile utilizzare integratori naturali per far fronte alle carenze a cui si va incontro mettendo l’organismo sotto pressione.

La regola cardine è seguire un’alimentazione adeguata alle proprie esigenze. Per una persona che pratica sport in maniera regolare, sarà diversa da quella di una persona sedentaria.

Con l’alimentazione si dovrebbero assumere tutti i nutrienti necessari ma lo sforzo fisico può portare alla perdita di sostanze importanti come sali minerali, aminoacidi, oligoelementi che con il tempo possono diventare delle carenze importanti.

Per questo motivo è importante fare uso di integratori naturali adeguati a seconda delle proprie esigenze.

L’alimentazione è fondamentale a questo proposito. Frutta e verdura daranno il giusto apporto di sali minerali, magnesio, potassio e zinco e il giusto apporto di vitamine molto utili come antiossidanti nel contrastare l’azione dei radicali liberi.

L’azione di questi alimenti però si può integrare con alcuni prodotti utili.

Perché meglio naturali?

 Gli integratori naturali per lo sport sono composti da tutti quegli elementi che ci dona la natura, utili all’organismo per ottenere energia e forza per affrontare lo stress ed abbassare la produzione di radicali liberi.

Integratori sportivi naturali: quali sono?

 Vediamo brevemente un elenco dei migliori energetici naturali per sportivi.

Miele

E’ uno dei prodotti naturali più ideale per gli sportivi. Il miele infatti contiene zuccheri semplici altamente biodisponibili, e quindi pronti ad un utilizzo immediato da parte dell’organismo.

Molto utile anche nel recupero dopo uno sforzo fisico, aiuta l’organismo a riprendere energia, donandogli più resistenza e favorendo il recupero.

Anche il cervello ha bisogno di zuccheri ed il miele diviene un buon alleato anche per il lavoro e per lo studio.

Piante officinali adattogene

Vengono definite così per la loro capacità di adattare il corpo ai momenti di stress psicofisico. Queste piante donano energia in maniera naturale, migliorano le difese e la resistenza dell’organismo, agiscono stimolando il corpo a reagire in modo positivo ai momenti di stress. Aiutano il recupero e diminuiscono la percezione dei sintomi della fatica.

  • Eleuterococco (Eleutherococcus senticosus);
  • Ginseng (Panax ginseng);
  • Rodiola (Rhodiola rosea);
  • Guaranà (Paullinia cupana Kunth).

Alfa-alfa (Medicago sativa L.)

E’ una pianta officinale ricca di vitamine, sali minerali, amminoacidi, e fitoestrogeni. In particolare contiene: Vitamina D, magnesio, calcio, ferro ed altre vitamine e sali minerali utili per evitare la comparsa di crampi muscolari in chi pratica sport. Inoltre si è dimostrata molto utile nel metabolismo dei grassi.

Malto d’orzo

Il malto è un ottimo dolcificante naturale grazie anche al suo contenuto di aminoacidi e di sali minerali (sodio, magnesio e potassio). Garantisce un apporto di energia costante durante la prestazione fisica in quanto è formato da zuccheri a lento rilascio. Per questo viene molto consigliato agli sportivi.

Germe di grano

E’ l’embrione del frumento. E’ ricco di sostanze importanti come: acidi grassi, aminoacidi, sali minerali, Vitamina E e Vitamine B. Contiene inoltre l’Octacosanolo a cui sono attribuite particolari proprietà nel migliorare sia la performance atletica che quella intellettuale, migliorando le funzioni dell’ipofisi.

Antiossidanti naturali

L’attività fisica molto intensa aumenta la produzione di radicali liberi. Questa produzione porta a un maggior rischio di danneggiare le cellule, aumentando stanchezza, dolori muscolari e l’invecchiamento delle cellule. Tale produzione diminuisce a mano a mano che l’attività viene svolta con regolarità.

Alcune delle piante che possono aiutare a far fronte a questo processo sono: Mirtillo nero (Vaccinium mythillus L.) e la Rosa canina (Rosa canina L.) che contengono antiossidanti.

Essi agiscono contro i radicali liberi, per la salute di tutte le cellule e i tessuti dell’organismo.

Magnesio

E’ importante la sua presenza sia per il benessere della muscolatura sia per intervenire in maniera adeguata nel circolo dello stress. Chi pratica sport elimina molto Magnesio sia attraverso il sudore che attraverso le urine. Tale perdita può provocare una carenza che si evidenzia con la comparsa di crampi muscolari, stanchezza, tremori e astenia. Tale carenza si può ripristinare con una buona alimentazione ricca di noci, fagioli, cacao, soia e vegetali verdi, in cui si trova una buona quantità di magnesio.

Tutti questi elementi si possono trovare nello Sciroppo Vita e Tono di Erbecedario, con proprietà tonificanti e rinvigorenti.

Utile contro stanchezza e fatica e quindi ideale per integrare la propria alimentazione alla conclusione dell’attività sportiva.

sciroppo-vita-tono

Fonti:

 

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta