Approfondimenti

Cacao: proprietà e benefici

Proprietà e benefici cacao

Quando si sente parlare di cacao, ci immaginiamo subito il cioccolato, una torta o un dolce.

In realtà il cacao puro è molto di più, una sostanza ricca di proprietà salutistiche e nutrizionali, la cui straordinaria importanza era già stata compresa dall’uomo fin dall’antichità.

Gli Atzechi lo chiamavano cacahuat e ne utilizzavano i semi come moneta di scambio. Con esso preparavano inoltre una bevanda mescolandolo acqua, peperoncino e vaniglia, chiamata tchocolatl, considerata sacra e riservata solo alle famiglie imperiali.

Più tardi la pianta del cacao fu denominata da Linneo Theobroma, ossia “cibo degli dei”, a dimostrazione della grande considerazione che si aveva anche dopo la sua importazione in Europa da parte di Cristoforo Colombo.

Oggi sono presenti numerose ricerche e studi scientifici che dimostrano i reali benefici del cacao sulla salute. Scopriamo insieme quali sono.

Che cos’è il cacao?

Il cacao si ricava dalla pianta Theobroma cacao L., un albero originario dell’America centrale e coltivato oggi in tutte le regioni tropicali con clima caldo ed umido.

Possiede grossi frutti, detti cariossidi, dalla buccia spessa, rugosa e colorata. All’interno è presente una polpa acquosa ed acida dove sono immersi numerosi semi disposti in modo orizzontale, le così dette fave di cacao.

Ed è proprio dai semi che attraverso una serie di complessi processi di lavorazione che si ottiene il cacao.

Dopo la raccolta dei frutti, polpa e fave vengono lasciate a fermentare. La fermentazione dura dai due ai sette giorni ed è lo stadio più importante della lavorazione del cacao in quanto una fermentazione mal condotta può rovinare anche il miglior cacao. Si procede poi con l’essicazione alla fine della quale i semi vengono ripuliti dalla polpa e selezionati. Le fave vengono quindi torrefatte assumendo un colore brunastro e il tipico aroma. Successivamente vengono macinate e scaldate, ottenendo così una pasta omogenea che può essere utilizzata per la produzione del cioccolato o lavorata ulteriormente per ricavare il cacao puro ed il burro di cacao.

Il cacao puro si presenta come una polvere dal colore scuro e dal gusto molto amaro. Per quanto riguarda i valori nutrizionali, contiene proteine, carboidrati, lipidi, vitamine del gruppo B e diversi sali minerali, in particolare magnesio e ferro. Sono presenti inoltre un’elevata quantità di polifenoli rappresentati da catechine, antocianine e proantocianidine, ed alcaloidi purinici tra cui spicca la teobromina.

Il burro di cacao è invece costituito da acidi grassi ed è una massa biancastra, leggermente aromatica e solida a temperatura ambiente. E’ utilizzato in ambito alimentare, dove costituisce la base di tutte le preparazioni a base di cioccolato, o in campo cosmetico per le sue proprietà protettive ed emollienti sulla pelle.

Proprietà e benefici del cacao

Il cacao puro è uno dei prodotti naturali più ricchi in polifenoli, addirittura più di frutta e verdura. Queste sostanze sono dei potenti antiossidanti, in grado di combattere i radicali liberi, inibire i mediatori dell’infiammazione e contrastare il processo di invecchiamento cellulare.

Questo si traduce in un’azione di difesa sull’organismo dall’età che avanza e dai danni legati alla degenerazione cellulare. Gli effetti benefici si manifestano in particolare nei confronti dell’apparato cardio-vascolare, dove il consumo di cacao può agire favorevolmente sul metabolismo dei grassi, sulla regolazione della pressione e migliorare l’irrorazione sanguigna di organi e tessuti.

Ma le proprietà salutistiche del cacao non si fermano qui.

E’ infatti considerato un buon tonificante grazie all’azione stimolante che la teobromina e gli altri alcaloidi svolgono sul sistema nervoso centrale. Utile quindi come sostegno nei soggetti deboli e convalescenti e per contrastare l’affaticamento, sia fisico sia mentale.

Gli alcaloidi presenti nel cacao sembrano inoltre svolgere un’azione diuretica.

La presenza di tutti i principi nutritivi quindi proteine, glucidi, grassi, vitamine e sali minerali completano il fitocomplesso del cacao conferendogli un elevato potere nutritivo che lo rendono un vero e proprio “alimento funzionale”. Per tali motivi è molto indicato per esempio negli sportivi ai quali dona energia e forza.

Tutte queste proprietà raggiungono la loro massima espressione nel cacao puro. Aggiungendoci altri ingredienti o eseguendo altre lavorazioni, come è necessario per ottenere il cioccolato, i benefici si riducono.

Tra i vari tipi di cioccolato, quello fondente è quello più interessante da un punto di vista salutistico e nutrizionale. Infatti grazie alle sue elevate percentuali di cacao e al basso contenuti di zuccheri, il suo consumo nelle giuste quantità (5-10 g al giorno) può avere effetti positivi sull’organismo. Il cioccolato al latte e il cioccolato bianco invece, essendo costituiti prevalentemente da latte e zucchero, non hanno alcun beneficio.

Per quanto riguarda gli effetti collaterali in genere il cacao non ne causa. Tuttavia nei soggetti predisposti possono comparire reazioni allergiche, in quanto determina il rilascio di istamina, ed emicranie. Dal momento è una sostanza molto calorica è raccomandata attenzione nell’uso alle persone in sovrappeso.

Tra le controindicazioni inoltre se sconsiglia l’uso nei bambini perché può causare ipereccitabilità e nelle persone che soffrono di ernia iatale dal momento che la teobromina può ridurre la pressione della valvola esofagea.

Questo articolo è a puro scopo informativo, si basa sull’uso popolare tradizionale e sulla letteratura scientifica, e non vuole essere in alcun modo di natura prescrittiva. Prima dell’utilizzo di qualsiasi rimedio naturale chiedere consiglio al proprio medico curante.

Erbecedario Erboristeria online: vendita prodotti naturali, artigianali ed italiani

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta

    COMMENTI RECENTI