Approfondimenti

Corretta igiene intima femminile: come fare e perché scegliere un detergente intimo specifico

Consigli e prodotti per igiene intima femminile

Le parti intime femminili sono zone particolarmente sensibili, regolate da un delicato equilibrio interno con un ph acido, il quale aiuta a mantenere i batteri buoni e a tenere sotto controllo quelli cattivi. Alla base del loro benessere c’è una corretta igiene, che non solo aiuta a sentirsi freschi e puliti per tutta la giornata ma è anche molto importante per contrastare il rischio di infezioni ed irritazioni.

Come mantenere una buona igiene intima

Ecco alcune semplici (ma non scontate) abitudini da seguire per avere una buona igiene intima:

  • Indossare biancheria in cotone in quanto favorisce la traspirazione;
  • Non indossare pantaloni troppo aderenti in quanto il loro continuo sfregamento potrebbe irritare le parti intime;
  • Quante volte lavarsi? Non troppo spesso: frequenti lavaggi possono alterare il naturale equilibrio vaginale causando irritazioni e bruciori. In genere si consiglia di effettuare l’igiene intima 1-2 volte al giorno (fare il bidet mattino e sera);
  • Utilizzare un detergente specifico per le parti intime;
  • Lavarsi esternamente con movimenti che dalla vagina verso l’ano, in modo che i batteri fecali non entrino in contatto con la mucosa vaginale;
  • Dopo il lavaggio è bene asciugarsi con cura ed in modo delicato in quanto l’ambiente umido favorisce la proliferazione dei batteri, sempre con movimenti da davanti a dietro;
  • Dopo essere stati in piscina o al mare, risciacquarsi con acqua per eliminare i residui di sale e cloro e non restare troppo con il costume bagnato;
  • Non utilizzare spray per il cattivo odore in quanto possono contenere sostanze allergizzanti e irritanti;
  • Durante le mestruazioni cambiare spesso l’assorbente e lavarsi con maggior frequenza;
  • In caso di sviluppo cattivi odori anomali, irritazioni, bruciori ed infezioni chiedere consiglio al proprio ginecologo.

Come scegliere il miglior detergente intimo

La scelta del detergente intimo è fondamentale per la corretta igiene delle parti intime e il mantenimento del loro benessere.

Nelle donne lavarsi le parti intime con il sapone o con il bagnodoccia che si usa per tutto il resto del corpo, per esempio, è sbagliato in quanto questi prodotti non rispettano il fisiologico ph vaginale e l’equilibrio delle parti intime, rischiando di procurare fastidiose sensazioni di secchezza, bruciore e prurito.

Che caratteristiche deve avere quindi un buon detergente intimo?

  • Ph acido, intorno a 5, per rispettare la naturale acidità dell’ambiente vaginale utile per tenere lontano eventuali microorganismi che potrebbero provocare infezioni. Le comuni saponette, anche se di buona qualità, determinano una reazione alcalina e quindi proprio per questo motivo, sono inadatte per l’igiene intima;
  • Privo di tensioattivi troppo aggressivi e schiumogeni per non alterare il naturale film idrolipidico dei genitali esterni;
  • Senza profumo: privo di profumazioni sintetiche potenzialmente allergeniche ed irritanti;
  • Deve essere delicato e lenitivo, ottenibile con estratti naturali dalle proprietà rinfrescanti, purificanti ed emollienti come Camomilla, Aloe, Calendula, Timo e Propoli.

In commercio si possono trovare anche prodotti naturali da erboristeria, in questi casi è bene controllare sempre che abbiano un buon INCI. Scopri ad esempio il nostro Detergente intimo naturale.

Schede Erbe:
Per maggiori informazioni sulle Erbe presenti sull’articolo cliccare sui seguenti link:

Camomilla, Matricaria chamomilla L.
Aloe VeraAloe vera (L.) Burm. F.
CalendulaCalendula officinalis L.
TimoThymus vulgaris L.

Questo articolo si basa sull’uso popolare tradizionale e sulla letteratura scientifica. Le informazioni ed i consigli presenti non sono di natura prescrittiva o curativa, ma hanno solo uno scopo informativo.

Erbecedario Erboristeria online: vendita prodotti naturali, artigianali ed italiani

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta

    COMMENTI RECENTI