Approfondimenti

Magnesio: proprietà e benefici di questo rimedio per combattere lo stress

Magnesio per combattere lo stress

Se state attraversando un periodo in cui vi sentite particolarmente stanchi, irritabili e stressati, potrebbe trattarsi di una carenza di magnesio. Un minerale fondamentale per il nostro corpo, che svolge moltissime funzioni. Scopriamolo meglio in questo articolo.

Cos’è il magnesio

Il magnesio è un minerale largamente diffuso in natura: si trova ad esempio nella crosta terrestre, nell’acqua ed è uno dei costituenti della clorofilla presente nelle piante.

All’interno dell’organismo svolge un ruolo essenziale in quanto partecipa ad ampia gamma di reazioni biochimiche che permettono il corretto funzionamento ed il benessere del corpo.

In particolare è importante per:

  • Regolare la contrazione ed il rilassamento dei muscoli
  • Permettere la giusta trasmissione degli impulsi nervosi
  • Favorire il benessere psicologico
  • Proteggere l’apparato cardiovascolare
  • Favorire il corretto equilibrio idrosalino
  • Favorire il benessere intestinale
  • Controllare la produzione dell’energia
  • Favorire il benessere di denti ed ossa.

Il suo fabbisogno quotidiano varia in base all’età, al sesso ed all’attività svolta, ed in genere per un adulto si aggira dai 350 ai 500 mg.

Il modo migliore per fornire al corpo il giusto apporto di magnesio al corpo è tramite l’alimentazione, mangiando quotidianamente cibi di cui ne sono naturalmente ricchi cibi come la frutta secca, i semi di girasole e zucca, le verdure a foglia verde, i legumi, i cereali integrali, le banane e i crostacei.

Tuttavia i ritmi di vita stressanti e regimi alimentari non equilibrati possono compromettere le riserve di magnesio del nostro corpo. Si rende pertanto necessario l’assunzione di integratori alimentari e prodotti naturali a base di magnesio.

Proprietà, a cosa serve

L’assunzione di magnesio è da sempre consigliata tra i rimedi naturali in caso di acidità gastrica e stitichezza, ma può essere utile anche per:

  • Combattere l’eccessiva stanchezza, il nervosismo e l’irritabilità grazie alle sue proprietà antistress naturali
  • Favorire un sonno riposante
  • Calmare crampi e spasmi muscolari
  • Rafforzare le ossa e prevenire l’insorgenza dell’osteoporosi post-menopausa
  • Ridurre i dolori mestruali ed alleviare i sintomi premestruali
  • Mantenere i livelli corretti di zuccheri e colesterolo nel sangue
  • Regolarizzare la pressione
  • Contrastare aritmie e tachicardie
  • Rafforzare il sistema immunitario

Tipi di magnesio

Quale magnesio scegliere?

In commercio esistono infatti varie tipologie di magnesio, che dipendono dal tipo di sostanza con cui il minerale è legato, ognuna con diverso grado di biodisponibilità e determinate proprietà.

  • Cloruro di magnesio: si scioglie molto bene in acqua ed è facilmente assorbibile. Solitamente si consiglia per alleviare i disturbi mestruali e per favorire l’integrazione di minerali in caso di disidratazione come in seguito ad attività sportiva, febbre e problemi intestinali.
  • Solfato di magnesio: ha una bassa biodisponibilità ed ha principalmente un’azione lassativa. Consigliato quindi in caso di stitichezza.
  • Magnesio pidolato: si tratta di magnesio legato all’acido pidolico. E’ una forma molto biodisponibile, indicata in caso di dismenorrea, mal di testa, pressione alta e per favorire l’attenzione e la memoria.
  • Magnesio citrato: presenta una media biodisponibilità, ha un’azione lassativa e alcalinizzante. Consigliato per chi ha problemi di stitichezza e per contrastare l’acidità del corpo, molto spesso causa di infiammazioni e stati degenerativi dei tessuti.
  • Ossido di magnesio o idrossido di magnesio: poco solubile in acqua e poco biodisponibile quindi non è adatto per chi ha carenze di magnesio o necessita di un aumentato fabbisogno. Ha però una forte azione lassativa e purgante in quanto è in grado di liberare ossigeno a livello intestinale. E’ indicato per brevi periodi di pulizia intestinale.
  • Magnesio bisglicinato: si tratta di una forma di magnesio chelato, ossia ottenuto in laboratorio associandogli determinate sostanze in base all’effetto che si vuole ottenere. In questo caso il magnesio è legato a due molecole di glicina. E’ uno dei tipi di magnesio assimilate dall’organismo e quindi si rivela utile in caso di forti carenze ed immediato bisogno di magnesio.
  • Magnesio carbonato: viene utilizzato per la produzione del bicarbonato di magnesio, una forma che non è molto assorbito a livello intestinale, ma che possiede ottime proprietà antiacide. E’ quindi utile in caso di reflusso e problemi digestivi
  • Magnesio marino: è il magnesio che viene estratto dal mare, quindi la sua derivazione è totalmente naturale. Contiene una miscela di sali di magnesio tra cui magnesio solfato, carbonato, idrossido e cloruro. Particolarmente utile per rafforzare il sistema immunitario e per recuperare le energie durante una convalescenza.

Combattere lo stress con il magnesio

Esiste una stretta correlazione tra stress e quantità di magnesio disponibile nel corpo.

Quando si sta attraversando un particolare periodo stressante, fatto di lunghe giornate di lavoro o di studio, impegni famigliari, scadenza da rispettare ed appuntamenti a cui non possiamo mancare, il nostro corpo reagisce aumentando il consumo del magnesio. Di conseguenza la quantità presente nell’organismo diminuisce.

Dal momento che il magnesio svolge un’importante funzione nella produzione di energia e nel supportare la normale funzione psicologica, quando i suoi livelli sono bassi possono manifestarsi sintomi come stanchezza, tensione, affaticamento ed apatia.

La carenza di magnesio può inoltre determinare un aumento della produzione di adrenalina, un ormone il cui eccesso può determinare ansia e difficoltà a dormire.

L’integrazione di magnesio può bloccare questo circolo vizioso, aiutandoci a scaricare, contrastare e diminuire lo stress e ad affrontare le giornate con più energia e serenità.

Quando assumerlo

Per favorire l’assorbimento del magnesio ed ottimizzare i suoi benefici è consigliabile assumere magnesio:

  • in polvere, oltre ad un miglior assorbimento consente di dosare il prodotto in base alle proprie necessità;
  • sciolto in acqua;
  • lontano dai pasti.

Si consiglia inoltre di rispettare le dosi indicate nell’etichetta del prodotto in quanto anche l’eccesso di magnesio, così come la mancanza, può avere delle controindicazioni e degli effetti collaterali.

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta

    COMMENTI RECENTI