3 oli essenziali che si possono ottenere dalla pianta dell’Arancio

Oli essenziale dalla pianta di Arancio

Lo sapevi che in alcune piante, utilizzando diverse parti è possibile estrarre differenti tipi di oli essenziali?

È il caso dell’arancio amaro (Citrus aurantium var amara), da cui è possibile ottenere tre oli essenziali distinti: l’olio essenziale di arancio amaro, l’olio essenziale di neroli e l’olio essenziale di petit-grain.

Ecco le loro proprietà, a cosa servono e le indicazioni di come usare questi oli essenziali.

Olio Essenziale di Arancio Amaro

olio essenziale arancio amaro

L’olio essenziale di Arancio Amaro è estratto dalla scorza del frutto per spremitura a freddo ed è quello che si percepisce quando si sbuccia un’arancia.

Applicato sulla pelle svolge un’azione purificante, astringente e tonificante. Favorisce la circolazione ed è utile per pelle e per capelli grassi. Aiuta a rendere la pelle più elastica e compatta, donando luminosità alla cute del viso e donandole un aspetto più giovane. Ottimo da usare in massaggi per contrastare la comparsa degli inestetismi della cellulite.

Il suo profumo agrumato diffuso nell’aria ha effetti rilassanti e calmanti, risultando efficace in caso stress e nervosismo. Aiuta a placare ansie ed insicurezze, favorendo il buon umore e l’ottimismo.

Come si usa?

  • Massaggio: può essere mescolato con un olio vettore, come l’olio di mandorle dolci, o una crema e utilizzato per massaggi linfodrenanti e tonificanti, utili per contrastare la comparsa degli inestetismi della cellulite. Indicativamente si consiglia di sciogliere 25/30  gocce in 100 ml di olio o crema.
  • Cura della pelle: miscelato ad una crema, ad una maschera ad una lozione di pulizia o a un tonico è un valido rimedio naturale in caso di pelle grassa ed impura. Indicativamente si consiglia di sciogliere circa 15 gocce in 50 ml di prodotto.
  • Aromaterapia: può essere usato in diffusori o vaporizzatori (4/5 gocce) per creare un’atmosfera distesa e tranquilla e profumare l’ambiente.

L’olio essenziale di arancio amaro è fotosensibilizzante, cioè può provare irritazioni ed arrossamenti con l’esposizione al sole. Per questo motivo se ne sconsiglia l’applicazione locale prima di esporsi al sole o a lampade abbronzanti.

Olio Essenziale di Neroli

 fiori arancio olio essenziale neroli

L’olio essenziale di Neroli viene estratto per distillazione in corrente di vapore dai fiori dell’albero dell’arancia amara, detti anche zagare.

Si tratta di uno degli oli essenziali più pregiati e costosi, infatti per ottenere 1 kg di olio essenziale servono all’incirca 1720 kg di fiori freschi!

Possiede ottime proprietà benefiche sulla pelle, su cui svolge un’azione antiossidante, lenitiva e rigenerante, favorendo il riequilibrio di vari inestetismi della pelle e prevenendone l’invecchiamento.

Caratterizzato da un aroma dolce e floreale svolge un’azione riequilibrante e calmante a livello del sistema nervoso, risultando utile in caso di nervosismo, irrequietezza, eccessiva agitazione, stress e somatizzazioni nervose.

Gli usi dell’olio essenziale di Neroli comprendono:

  • Massaggio: il neroli può essere miscelato con un olio vettore, come l’olio di mandorle dolci, e utilizzato per massaggiare il corpo, risultando utile in particolare per rilassare i muscoli tesi. Indicativamente si consiglia di sciogliere 25/30 gocce in 100 ml di olio o crema.
  • Cura della pelle: miscelato ad una crema, ad una maschera, ad un tonico o ad una lozione di pulizia, aiuta a rivitalizzare la pelle e a contrastare la comparsa degli inestetismi legati all’invecchiamento cutaneo, migliorando così il suo aspetto. Indicativamente si consiglia di sciogliere circa 15 gocce in 50 ml di prodotto.
  • Aromaterapia: può essere utilizzato in diffusori o vaporizzatori (4/5 gocce) per creare un’atmosfera rilassante che aiuta a ridurre stress e tensioni nervose.

Olio Essenziale di Petit grain

olio essenziale petit grain

L’estrazione dell’olio essenziale di Petit grain avviene dalle foglie e dai ramoscelli della pianta dell’arancio tramite distillazione in corrente di vapore.

Ha un aroma fresco, floreale e leggermente agrumato, che lo rende molto apprezzato.

Possiede proprietà purificanti e lenitive, risultando utile per favorire il benessere della pelle in caso di arrossamenti e cute secca. Può inoltre aiutare a tonificare la pelle e migliorare la circolazione sanguigna.

Infine il suo profumo può favorire il rilassamento e a migliorare l’umore.

Per utilizzare l’olio essenziale di petit grain, è possibile applicarlo sulla pelle diluito in un olio vettore come l’olio di mandorle dolci o in una crema (indicativamente si consiglia di sciogliere 25/30 gocce in 100 ml di olio o crema), aggiungerlo all’acqua del bagno o diffonderlo nell’ambiente (4/5 gocce in un diffusore o vaporizzatore).

In conclusione, questi oli essenziali possono essere usati in modo sicuro e benefico in vari modi.

Si ricorda però che si tratta di sostanze molto concentrate e quindi dovrebbero essere diluiti prima dell’uso. Inoltre non sono adatti all’uso alimentare quindi non dovrebbero essere ingeriti, se non sotto consiglio di un esperto in materia, e andrebbero usati solo su cute integra, evitando il contatto diretto con gli occhi.

Si consiglia di fare un test di sensibilità cutanea diluendo l’olio essenziale in un olio vettore e applicandolo su una piccola area della pelle prima di utilizzarlo su tutto il corpo. In caso di reazioni allergiche o irritazioni, interrompere immediatamente l’uso.

Schede Erbe:

Per maggiori informazioni sulle Erbe presenti sull’articolo cliccare sui seguenti link:

Arancio, Citrus aurantium L.

Questo articolo si basa sull’uso popolare tradizionale e sulla letteratura scientifica. Le informazioni ed i consigli presenti non sono di natura prescrittiva o curativa, ma hanno solo uno scopo informativo.

Scopri di più
I prodotti consigliati dagli Erboristi di Erbecedario
Vendita online prodotti e rimedi naturali contro stanchezza erboristeria Erbecedario Prodotti naturali erboristici per diverse esigenze di benessere Consulenza gratuita con le Erboriste di Erbecedario

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta