Approfondimenti

Sfatiamo il mito della Maschera nera (Black Mask)

black-mask

Vi sarà sicuramente capitato di vedere su diversi social… Instagram, You Tube, Facebook diverse immagini e/o video su questa particolare maschera per il viso. Vista la grande curiosità che stimola la Black Mask abbiamo deciso di parlarvene in un articolo.

Che cos’è la Black Mask?

La Black Mask è una maschera di colore nero proveniente da Cina/Corea che promette di togliere dal viso tutti i punti neri. Si tratta di una classicissima maschera, si applica su tutto il viso, e si lascia in posa per almeno 20-30 minuti. Si compone di ingredienti derivanti dal petrolio (PVA), colorante nero o carbone da cui deriva il caratteristico colore.

A cosa deve il suo successo?

Sarà per le sue istruzioni in cinese, che le danno quell’alone misterioso da “antico segreto orientale”, sarà che una volta spalmata sul viso è anche bella da fotografare. Sta di fatto che questa maschera ha fatto impazzire i social.

Ma la domanda sorge spontanea: la Black Mask funziona davvero?

Sul nero dei rimasugli della maschera il sebo si nota di più, e la soddisfazione di vedere questi piccoli puntini chiari è tanta. Ma sono davvero i punti neri???

La risposta è no!

I “puntini” che si vedono nei rimasugli non sono veri e propri punti neri ma filamenti di sebo che proteggevano la pelle dall’attacco di batteri nocivi. Non solo la maschera non avrà l’effetto dichiarato dalla confezione ma potrebbe anche creare danno alla pelle.

Si deve soffrire?

Chiunque avrà provato questa maschera vi potrà raccontare il dolore nel toglierla, tanto intenso da strappare qualche lacrima. Infatti quando lo strato di maschera viene rimosso dal viso, porta con se le cellule dello strato più esterno della pelle (ovvero lo strato corneo), oltre che a numerosi invisibili peli presenti nel viso.

Che danni provoca?

Si sentirà sicuramente la pelle più liscia ma è semplicemente legato al fatto che si è effettivamente strappato lo strato superficiale della pelle.

In realtà la Black Mask non è una maschera di bellezza ma si tratta di un’esfoliazione della pelle abbastanza aggressiva. Oltre a togliere le cellule e i peli del viso porta con se anche il sebo naturalmente presente sulla pelle. Esso ha un’importante funzione di barriera. Protegge, infatti, la pelle dall’attacco di eventuali microrganismi patogeni e quindi nel momento in cui si toglie questa barriera si lascia la cute più fragile ed esposta a rischi.

Come purificare la pelle senza danneggiarla?

Seguire le tendenze non sempre porta ai risultati sperati. La vecchia cara Argilla, purifica in modo efficace rispettando l’equilibrio della pelle. Oppure è possibile optare per un prodotto naturale che sia meno invasivo e che non alteri l’equilibrio naturale della pelle.

Prodotti naturali Erbecedario

Maschera Purificante per pelli acneiche ed impure

100785a-Maschera-Viso-Purificante-am

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta