Approfondimenti

Ritenzione Idrica: cos’è, cause, rimedi, consigli per combatterla

Ritenzione idrica

Arriva l’estate e già la mente corre alla prova costume… quest’anno siete stati sedentari e vi ritrovate con un po’ di pancetta in più? Niente paura! Si potrebbe trattare di ritenzione idrica che potete combattere facilmente con rimedi naturali e piccole correzioni quotidiane… ma vediamo insieme cause, rimedi e consigli utili per combattere la ritenzione idrica.

Che cos’è la ritenzione idrica?

E’ il ristagno negativo di liquidi che può generare gonfiore e/o cellulite. E’ un problema molto comune che si presenta sia nell’uomo che nella donna, cambiando semplicemente la zona di interesse. Mentre nell’uomo la zona più colpita è l’addome nelle donne, vengono interessate cosce e glutei.

Quali sono le cause della ritenzione idrica?

  • Alimentazione scorretta: eccessivo uso di sale nelle pietanze o il consumo di cibi confezionati ricchi di additivi.
  • Assunzione di farmaci: gli antinfiammatori, la pillola anticoncezionale, i cortisonici o altri farmaci hanno come effetto collaterale, indicato nel foglietto illustrativo, l’insorgenza di ritenzione idrica. Evitarne l’abuso e seguire sempre la prescrizione medica.
  • Sedentarietà: stare sempre seduti, magari nella stessa posizione e in modo scorretto, può comportare un problema per la circolazione e favorire quindi l’accumulo di liquidi.

Quali sono i sintomi della Ritenzione idrica?

Il principale sintomo della ritenzione idrica è proprio il gonfiore, che può cambiare zona in base alla parte colpita (gambe, cosce, glutei, fianchi, pancia, piedi, caviglie, ginocchia, polpacci, braccia, viso, ecc). L’eccessivo accumulo di ritenzione idrica può portare alla formazione di edemi con la comparsa della pelle a buccia d’arancia e della tanto odiata cellulite.

 Quali sono i rimedi naturali?

I principali rimedi da erboristeria che si possono utilizzare sono prodotti (integratori o tisane) a base di erbe dall’azione diuretica come:

Come combattere la ritenzione idrica? Ecco alcuni consigli:

  • Bere molta acqua, almeno 1,5 L al giorno. Per aiutarvi cominciate già al mattino con un bel bicchiere d’acqua prima di colazione, aiuta la depurazione dei reni e facilita l’eliminazione di liquidi e tossine accumulate durante la notte; ecco perché bere molta acqua aiuta anche a dimagrire;
  • Preferite frutta e verdura ricca di acqua e sali minerali che facilitano l’eliminazione dei liquidi in eccesso. Potete avere una linea guida su: Cibi anticellulite: i migliori cibi contro la cellulite e quelli da evitare;
  • Consumare tisane diuretiche, che drenano e puliscono i reni e che permettono di eliminare la ritenzione idrica aumentando il volume delle urine;
  • Assumere integratori naturali diuretici. Prodotti naturali a base di erbe officinali dal potere diuretico, che favoriscono la depurazione dell’organismo;
  • Evitare l’abuso di farmaci, provocano ritenzione idrica e l’appesantimento del fegato. Attenersi alla prescrizione medica e chiedere consiglio al proprio medico se si intende sospendere o sostituire il farmaco;
  • Fare movimento in modo regolare. Non serve necessariamente praticare uno sport in modo intenso. Può bastare anche una mezz’oretta di camminata, di corsa o qualche vasca in piscina e già il corpo ne trova beneficio;
  • Fare dei massaggi drenanti: massaggiate arti inferiori e superiori ogni giorno, per almeno 5 minuti, con movimenti circolari e verso il cuore. Si può usare un olio da massaggio drenante (a base di oli essenziali che combattono la cellulite (aggiungere il link dell’articolo)), creme corpo anticellulite oppure la spazzolatura a secco (aggiungere il link dell’articolo).

Sciroppo Drenante

100008a-sciroppo-drenante_am

Tisana Drenante

100887e-tisana-drenante_hi

Gemmoderivato Betulla linfa

100507a-Gemmoderivato-Betulla-Linfa-am

Tintura Madre Pilosella

100080a_Tintura-Madre-Pilosella-am

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta