Approfondimenti

Erba del mese: centella asiatica

erba Centella asiatica

In questo periodo ti capita di avvertire spesso la sensazione di gambe stanche e pesanti, caviglie gonfie, e notare la comparsa di antiestetiche striature rosso-violacee?

L’erba giusta per te potrebbe essere la Centella asiatica: scopri le sue proprietà, i suoi benefici, a cosa serve e a cosa fa bene in questo articolo.

Centella o Hydrocotyle asiatica

Appartenente alla famiglia delle Apiacee, la Centella (Hydrocotyle asiatica) è una pianta erbacea che vegeta nei climi tropicali dell’Asia meridionale, dell’Africa meridionale e dell’America centrale, dove cresce nei terreni umidi ed acquitrinosi. Ha uno sviluppo strisciante e per questo con le sue foglie forma dei tappeti erbosi di color verde lucente.

Si tratta di una pianta usata da sempre nella medicina popolare indiana ed africana come cicatrizzante per piaghe e ferite e nei luoghi di origine è chiamata “erba delle tigri”, in quanto secondo la leggenda, le tigri si rotolano tra le sue foglie per curarsi le ferite procurate dalla lotta con altri animali.

La parte utilizzata è costituita dalle foglie raccolte al momento della fioritura della pianta.

Costituenti, proprietà e benefici

Ricchissima di saponine triterpeniche rappresentate dall’asiaticoside, e di flavonoidi, fitosteroli e tannini, la Centella è una pianta dalle spiccate proprietà protettive e stimolanti sulla circolazione, soprattutto a livello capillare.

Le sostanze in essa contenute infatti sono in grado di favorire la produzione di collagene, rendendo le pareti dei vasi più elastiche e resistenti. In questo modo aiuta a ridurre la dilatazione dei vasi e a diminuire il ristagno di sangue e liquidi, con grandi benefici sulla circolazione.

La centella è quindi un valido rimedio naturale per contrastare tutti quei disturbi legati ad una cattiva circolazione come gambe gonfie e pesanti, ritenzione idrica, pelle a buccia di arancia, inestetismi della cellulite, rottura dei capillari, comparsa di antiestetiche macchie rosso-bluastre, ma anche emorroidi e couperose.

Per la sua capacità di agire sulla produzione del collagene questa pianta officinale è inoltre molto utilizzata per il benessere della pelle, risultando utile soprattutto per favorire la cicatrizzazione cutanea.

Come si usa in erboristeria

Si utilizza per via interna sotto forma di:

  • Tisane
  • Soluzione idroalcolica (tintura madre)
  • Estratti secchi in tavolette, compresse, sciroppi ed integratori alimentari.

Ma può essere anche applicata esternamente in creme, gel o pomate. In questo caso si consiglia l’applicazione del prodotto con lenti movimenti circolatori dal basso verso l’alto: in questo modo si mima il ritorno venoso dai piedi verso il cuore che, a causa della forza di gravità, è quello più difficoltoso.

Sia nelle preparazioni ad uso interno, sia in quelle ad uso esterno la Centella può essere associata ad altre piante con proprietà flebotoniche e favorenti la circolazione come Rusco, Ippocastano e Vite rossa.

Tra i rimedi naturali di Erbecedario utili per il benessere delle gambe contenenti la Centella ti consigliamo:

  • Sciroppo Gambe Confort: integratore che agisce fisiologicamente sulla funzione del microcircolo favorendo il naturale benessere dei vasi sanguigni. Valido rimedio naturale in caso di gambe pesanti, doloranti e stanche, piedi e caviglie gonfie, fragilità capillare.
  • Olio da Massaggio Drenante: olio da massaggio per il corpo realizzato in modo artigianale nei laboratori erboristici di Sprea (VR) sui monti lessini. Contiene oli vegetali ed oli essenziali dalle proprietà stimolanti la microcircolazione ed il drenaggio dei liquidi corporei.
  • Fitogel Gambe: gel dalle proprietà defatiganti e rinfrescanti, consigliato soprattutto in estate per alleviare i disturbi degli arti inferiori come la pesantezza e il gonfiore che si avvertono durante la stagione calda, dopo un’intensa attività sportiva o dopo essere rimasti in piedi a lungo.
  • Crema del Benessere Gambe Confort: favorisce la micro-circolazione della pelle donando un piacevole senso di leggerezza alle gambe.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Si tratta di una pianta sicura, che non presenta effetti collaterali alle dosi consigliate.
In caso di sovradosaggio possono presentarsi vertigini, nausea e dolori gastrici.
Sconsigliata in caso di allergia individuale alla pianta, durante la gravidanza ed in allattamento.

Fonti:

  • Campanini E., 2014, Dizionario di fitoterapia e piante medicinali, Medicina naturale, Tecniche nuove
  • Tenni R. et al. Effect of the triterpenoid fraction of Centella asiatica on macromolecules of the connective matrix in human skin fibroblast cultures. J. Biochem. 37, 69-77, 1988.
  • Cesarone M.R. et al. Activity of Centella asiatica in venous insufficiency. Minerva Cardioangiol. 40, 137-143, 1992.

Schede Erbe:

Per maggiori informazioni sulle Erbe presenti sull’articolo cliccare sui seguenti link:
Centella, Centella asiatica L. Hydrocotyle asiatica L.
RuscoRuscus aculeatus L.
Ippocastano, Aesculus hippocastanum L.

Questo articolo si basa sull’uso popolare tradizionale e sulla letteratura scientifica. Le informazioni ed i consigli presenti non sono di natura prescrittiva o curativa, ma hanno solo uno scopo informativo.

Erbecedario Erboristeria online: vendita prodotti naturali, artigianali ed italiani

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta

    COMMENTI RECENTI