Approfondimenti

Come fare un fertilizzante e insetticida naturale per orto a base di Ortica

Fertilizzante insetticida pesticida naturale orto

L’orto ed il giardino hanno bisogno di continue attenzioni ed interventi per essere sani e rigogliosi.

Spesso anche chi si prende cura di piante e fiori in modo casalingo tende ad utilizzare sostanze chimiche per fertilizzare il terreno, per combattere le erbacce o per evitare l’attacco di parassiti. Questi prodotti però sono tossici per noi e per l’ambiente e hanno un effetto talmente aggressivo che possono diminuire il potere nutrizionale degli alimenti, il loro sapore e la loro digeribilità. Meglio quindi coltivare il proprio orto o il proprio giardino in modo naturale, utilizzando prodotti e metodi bio non inquinanti e non pericolosi per l’uomo.

Un valido insetticida e fertilizzante naturale, che può essere fatto anche in casa, è rappresentato dal macerato di ortica.

In questo articolo ti spieghiamo le sue proprietà, le modalità di preparazione ed il suo utilizzo.

Le proprietà dell’Ortica

L’Ortica è una pianta spontanea e molto conosciuta, che si presta ad essere impiegata in svariati ambiti. Può essere utilizzata in fitoterapia per le sue proprietà diuretiche, depurative e remineralizzanti, nella cosmesi per trattare i capelli grassi e con forfora, in cucina per la preparazione di gustose pietanze, in campo tessile per la realizzazione di una stoffa simile al cotono e al lino, come colorante verde naturale ed infine per la cura delle piante del proprio orto, del proprio giardino o del proprio balcone. Il macerato fatto con questa erba è infatti un ottimo insetticida o fertilizzante, a seconda della modalità di preparazione.

La sua efficacia come pesticida è dovuta alla presenza di alcune sostanze, tra cui l’acido formico e l’acido salicilico, che sono tossiche nei confronti dei parassiti delle piante in particolare contro afidi, acari e ragnetto rosso. Inoltre il caratteristico odore che assume il preparato ha un’azione repellente sugli insetti aiutando a tenerli lontani.

L’azione fertilizzante si deve invece alla ricchezza della pianta di sali minerali, vitamine ed aminoacidi essenziali, sostanze utili per stimolare la crescita dei vegetali.

Come preparare un pesticida e un fertilizzante naturale con l’Ortica

 Occorrente

  • 500 grammi di ortiche fresche o 100 grammi di ortiche secche
  • 5 litri di acqua
  • 1 contenitore per la macerazione
  • Guanti
  • Forbice
  • 1 contenitore per la conservazione del prodotto finale

Preparazione

  1. Raccogliere la parte aerea della pianta con l’ausilio di una forbice. Si consiglia inoltre di indossare dei guanti per evitare l’effetto urticante che si può avere toccando la pianta. In alternativa si può utilizzare anche l’ortica secca, che si può acquistare in erboristeria.
  2. Mettere l’ortica in un contenitore di plastica o vetro, coprire il tutto con l’acqua senza pressare la pianta e coprire la preparazione senza chiuderla in modo ermetico.
  3. Azione insetticida: lasciare l’ortica in macerazione nell’acqua per 12-24 ore e poi filtrare il preparato.  Azione fertilizzante: lasciare l’ortica in macerazione nell’acqua per 15-20 giorni mescolando di tanto in tanto, quindi filtrarlo. Il liquido deve diventare molto scuro e non deve essere più presente schiuma, indice che il processo di fermentazione è terminato.
  4. In entrambi i casi la preparazione avrà un odore abbastanza sgradevole, ma questo è normale e non deve destare preoccupazione.
  5. Riporre il macerato filtrato in una bottiglia di vetro o plastica ed utilizzarlo al bisogno. Il prodotto si conserva in questo modo anche un anno e mezzo dalla preparazione.

Utilizzo

  • Come fertilizzante: il macerato di 15-20 giorni va diluito con acqua in un rapporto 1:10 e distribuito sul terreno. Volendo si possono bagnare anche le foglie in quanto contribuisce a renderle più verdi.
  • Come antiparassitario: il macerato di 12-24 ore va spruzzato direttamente sulla pianta bagnandola bene. Molto utili sono i trattamenti preventivi, da effettuare 1 volta alla settimana. Quando invece l’infestazione è già in atto i trattamenti vanno eseguiti ogni 2-3 giorni per almeno 2 settimane. Se messo sul terreno dove la pianta sta crescendo aiuta a allontanare le formiche.

Per maggiori informazioni sul seguente prodotto Erbecedario cliccare sul link seguente o sull’immagine:

Tisana Ortica

150028e-tisana-ortica-hi

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta

    COMMENTI RECENTI