Approfondimenti

Come coprire i capelli bianchi in modo naturale

Come coprire capelli bianchi rimedi naturali

Siete stanchi di tingere i vostri capelli con tinte chimiche? Tingere i capelli bianchi in modo naturale, senza tinta chimica, e con un buon risultato è possibile!

In natura infatti esistono piante dal potere tintorio che si rendono adatte alla colorazione naturale dei capelli. 

Vantaggi e Svantaggi delle tinture naturali

Le erbe tintorie utilizzate per fare delle tinte naturali ai capelli sono una valida alternativa alle colorazioni artificiali. Esse infatti sono delle polveri ottenute da radici e foglie di erbe dall’alto contenuto di pigmenti dal potere tintorio.

Vantaggi:

  • rendono il capello più morbido, luminoso e visibilmente sano;
  • irrobustiscono la chioma;
  • sono biodegradabili e non inquinano l’ecosistema marino;
  • non sono aggressivi sulla cute.

Svantaggi:

  • Poca scelta di tonalità;
  • Serve armarsi di pazienza e costanza, soprattutto all’inizio per capire come utilizzare al meglio le erbe tintorie sul proprio capello (se non vi farete scoraggiare dalle prime applicazioni, una volta acquisita l’esperienza necessaria, otterrete una colorazione ricca di riflessi naturali e con una sana lucentezza).

Vantaggi e Svantaggi delle colorazioni artificiali

Anche le tinture artificiali hanno pro e contro.

Vantaggi:

  • Amplia scelta di tonalità;
  • Colorazione prevedibile e certa.

Svantaggi:

  • penetrano nella struttura del capello, danneggiandolo, i capelli risultano più sfibrati e secchi dopo una tinta chimica;
  • indeboliscono la chioma;
  • non sono biodegradabili e inquinano l’ambiente marino;
  • aggrediscono il cuoio capelluto.

Rimedi naturali per capelli bianchi

Innanzitutto è bene sapere che le erbe tintorie non hanno tutte lo stesso potere colorante.

Alcune hanno un potere tintorio abbastanza forte come l’Henné o la Curcuma che copre in modo efficace i capelli bianchi. Altre, invece, hanno un effetto tintorio abbastanza blando e creano dei semplici riflessi o colpi di sole sui capelli (un esempio ne è il Mallo di Noce).

Con le tinte naturali le tonalità di colore che si possono ottenere sono più ristrette rispetto alle colorazioni artificiali e il risultato finale dipende fondamentalmente da 2 fattori:

  • il proprio colore di partenza;
  • caratteristiche fisiche e stato dei propri capelli (più o meno porosi e più o meno danneggiati).

Attenzione: controllate che nell’INCI del prodotto compari solo il nome botanico della pianta, per avere la sicurezza che il prodotto non abbia l’aggiunta di coloranti chimici.

Il colorante naturale per eccellenza: l’Hennè

L’Hennè è una polvere tintoria naturale ottenuta dall’essicazione delle foglie (più tendente al marrone) o dei rami (più tendente al rosso) della Lawsonia inermis. Questa pianta è considerata una delle più importanti erbe tintorie in quando ha un potere permanente molto alto. Infatti la molecola tintoria dell’Hennè, il Lawsone, ha la capacità di legarsi in modo permanente alla cheratina dei capelli.

Questo è il motivo per cui l’Hennè è considerato uno dei principali rimedi naturali per coprire in modo efficace e permanente i capelli bianchi.

Come si usa l’Hennè per coprire i capelli bianchi

La polvere di Hennè tinge naturalmente i capelli del suo caratteristico colore rosso/ramato. Se come base avete i capelli chiari l’effetto risulterà un biondo aranciato, su i capelli scuri invece il colore risulterà più intenso. I prodotti naturali di polvere di Hennè per tingere i capelli sono adatti al cuoio capelluto sia dell’uomo che della donna.

Prima di effettuare la colorazione su tutto il cuoio capelluto, fate un piccolo test su una ciocca di capelli. Vi farete così un’idea della colorazione finale che potrete ottenere oltre al fatto che potrete verificare eventuali reazioni spiacevoli da parte della vostra pelle (es. allergia).

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta