Approfondimenti

5 rimedi naturali per l’eccessiva esposizione al sole

Scottatura eritema solare

In estate, la pelle è più esposta al rischio dell’eritema da sole, con conseguenze come rossore, dolore, gonfiore, prurito, formazione di bollicine e poi la conseguente “spellatura”.

Per prevenire l’eritema solare è fondamentale applicare in modo omogeneo una buona crema solare su tutto il corpo: spalle, viso, fronte, palpebre, in testa (nelle parti più esposte del cuoio capelluto, come ad es. la riga dei capelli), labbra, décolleté, pancia, gambe, mani, ecc.

Dopo quanto passa? La durata dell’eritema varia a seconda della gravità (eritema lieve, forte o grave), e anche se solitamente si parla di pochi giorni, una scottatura solare potrebbe rovinare la vacanza costringendo ad andare alla ricerca di un valido rimedio.

Cosa mettere sulla pelle arrossata? Come combattere il fastidio provocato dall’eccessiva esposizione al sole? Fortunatamente la natura viene in nostro soccorso con una serie di soluzioni e rimedi naturali. Eccone 5:

  1. Applicare creme idratanti e lenitive: applicare una buona crema doposole, idratante e lenitiva. Il doposole calma l’arrossamento e ripristina l’idratazione della pelle dopo lo stress dei raggi solari, evitando la secchezza e rallentando l’invecchiamento precoce della pelle. Ingredienti naturali lenitivi ed emollienti da preferire in una buona crema doposole sono: gli estratti di Camomilla o di Calendula, dalle proprietà calmanti, lenitive e il Gel di Aloe, dall’azione rinfrescante, emolliente, elasticizzante e rigenerante sulla pelle. Qui puoi scoprire come creare cubetti di ghiaccio ed Aloe vera per scottature solari.
  2. Bagni calmanti e rinfrescanti: mescola in una ciotola mezzo bicchiere di bicarbonato + mezzo bicchiere di aceto di mele + 4 gocce di olio essenziale di Lavanda. Successivamente aggiungi il tutto all’acqua tiepida della vasca. Questi tre ingredienti aiutano a lenire l’arrossamento, donano freschezza e aiutano a trovare sollievo dal prurito provocato dall’esposizione solare. In particolare l’Olio Essenziale Lavanda è ben tollerato anche dalla pelle più delicata, come quella dei bambini e mostra interessanti proprietà decongestionanti e calmanti. Dopo il bagno asciugare la pelle delicatamente, senza strofinare l’asciugamano ma tamponando dolcemente le zone interessate. Successivamente applicare una crema doposole o un unguento adatto.
  3. Applicare un panno umido sulla pelle: uno dei più validi rimedi casalinghi è proprio quello di preparare una Tisana Camomilla, lasciare che raffreddi (si possono aggiungere anche dei cubetti di ghiaccio per velocizzare il processo), successivamente immergere dei fazzoletti di cotone, dopo averli ben inumiditi applicare questi panni umidi e mantenere l’impacco sulla pelle per almeno 20 minuti. La Camomilla mostra importanti proprietà lenitive, stimola la circolazione e favorisce il processo di riparazione della pelle.
  4. Come alleviare la sensazione di prurito: l’Unguento Iperico, è un valido aiuto per calmare il prurito: favorisce la guarigione ed idrata in profondità la pelle. Infatti, la sua composizione a base di Burro di Karitè e Cera d’api permette al prodotto di avere una buona componente altamente idratante, unita all’Oleolito di Iperico (chiamato anche con il nome di “Erba di San Giovanni”) dalla spiccata azione lenitiva e disarrossante. In caso di comparsa di bolle o vescicole, evitare di romperle. Questa pratica potrebbe provocare un’infezione e aumentare il tempo di guarigione.
  5. Evitare di esporsi nuovamente al sole: se si vedesse necessaria l’esposizione al sole, applicare una buona Crema Solare SPF 50 e coprire le parti interessate dall’eritema solare con degli indumenti. E’ preferibile ripararsi dal sole, stare all’ombra o, in casi gravi, rimanere in casa. Evitare comunque indumenti stretti che potrebbero sfregare contro la pelle e peggiorare la situazione. Preferire vestiti larghi e di fibre naturali come cotone e lino.

Questo articolo è a puro scopo informativo, si basa sull’uso popolare tradizionale e sulla letteratura scientifica, e non vuole essere in alcun modo di natura prescrittiva. Prima dell’utilizzo di qualsiasi rimedio naturale chiedere consiglio al proprio medico curante. 

Erbecedario Erboristeria online: vendita prodotti naturali, artigianali ed italiani

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta

    COMMENTI RECENTI