Approfondimenti

Tisana alla Rosa Canina: le proprietà antiossidanti e immunostimolanti

rosa-canina

La Rosa canina è arbusto selvatico dalle preziosissime bacche rosse, una specie di rosa molto antica, dalle spiccate proprietà antiossidanti e immunostimolanti.

Questa pianta officinale può essere utilizzata sotto-forma di tisana adatta proprio per il periodo invernale grazie al suo contenuto in Vitamina C. In questo formato si mostra molto utile nel proteggere l’organismo dai sintomi da raffreddamento come mal di gola, influenza, tosse e raffreddore.

Proprietà della Rosa Canina

Ai frutti di Rosa Canina vengono attribuite proprietà:

  • Immunostimolanti: grazie al suo contenuto di Vitamina C, Vitamina A, acido citrico, acido magico, tannini, pectine, carotenoidi, flavonoidi ed antociani. La Rosa canina riesce a rinforzare il naturale scudo dell’organismo contro le infezioni stimolando la risposta immunitaria. Particolarmente adatto per la stagione invernale per evitare le fastidiose infezioni batteriche e virali tipiche di questo periodo.
  • Antiossidante: proprietà molto importante data dall’alto contenuto di flavonoidi e di Vitamina C che in lavorando sinergia svolgono un’importante effetto antiossidante. Vanno cioè ad aumentare la resistenza dell’organismo in caso di stress, fisico e psicologico che sia. Inoltre aiutano a contrastare la formazione di radicali liberi, molto negativi se prodotti in eccesso dal nostro organismo, responsabili dell’invecchiamento precoce delle cellule.

Come si prepara l’infuso di Rosa canina?

Innanzitutto in taglio tisana si utilizzano i cinorrodi, ovvero le bacche essiccate di Rosa canina.

Lasciare in infusione 1 cucchiaio da tavola di cinorrodi in una tazza di acqua calda (250ml), per circa 10 minuti. Filtrare e bere 2/3 tazze al giorno. Per ottenere una migliore estrazione è una buona pratica schiacciarli con un mortaio prima dell’infusione, così da facilitare la penetrazione dell’acqua e di conseguenza l’estrazione dei principi attivi.

Le proprietà della Rosa canina posso essere potenziate dall’azione in sinergia con altre piante dal buon contenuto in Vitamina C e di flavonoidi come:

  • Sambuco,
  • Mirtillo,
  • Ribes,
  • Echinacea,
  • Timo,
  • Origano,
  • Ibisco,
  • Arancio,
  • Limone,
  • Mela, ecc.

Storia: perché si chiama Rosa “CANINA”?

Il nome botanico di questa Rosa è stato attribuito da Linneo sulla base di un racconto di Plinio il Vecchio. Il racconto narra la storia di un soldato guarito dalla rabbia proprio grazie ad un rimedio a base di questa particolare specie di rosa. In passato, infatti, si pensava che fosse il rimedio principe per curare la rabbia. Da qui, quindi, prende il suo nome così particolare e dalle origini molto antiche.

infuso-frutti-fiori-antioxUna tisana dalle proprietà antiossidanti

Per sfruttare al meglio l’azione antiossidante della Rosa canina, Erbecedario ha creato una tisana di Frutti e Fiori che sfrutta la sinergia tra:

  • Rosa canina: antiossidante ed immunostimolante, ricca di Vitamina C e flavonoidi;
  • Sambuco: valido antiossidante grazie al buon contenuto di Vitamina C;
  • Mirtillo: ricco di flavonoidi, tannini e antociani dalla spiccata azione antiossidante;
  • Timo: aiuta a contrastare le infezioni batteriche;
  • Origano: ricco in Vitamina C, valido antiossidante.

L’Infuso di Frutti e Fiori Antiox è acquistabile nella sezione Tisane Erbecedario.

 

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta