Approfondimenti

Rimedi naturali per far tornare la voce in caso di afonia: Tintura Madre di Erisimo

Perdita voce afonia rimedi naturali Erisimo

Il continuo utilizzo della voce, lo smog, l’umidità, gli sbalzi di temperatura possono mettere a dura prova le corde vocali, irritandole e provocando abbassamenti di voce ed afonia.

Cosa fare dunque se siamo senza voce? La tintura madre di Erisimo è un rimedio naturale apprezzato fin dall’antichità per problemi legati a voce rauca e bassa. Ecco proprietà, utilizzo e controindicazioni di questa erba utilizzata dalla tradizione popolare per far tornare la voce, tanto da essere denominata volgarmente “erba dei cantanti”.

Afonia o voce afona: cause e sintomi

In genere è un disturbo dovuto ad un’infiammazione della gola e delle prime vie aeree le cui cause possono essere molteplici. Ad esempio:

  • Malattie da raffreddamento (tosse, mal di gola, raffreddore, laringite, faringite)
  • Smog ed inquinamento
  • Stress
  • Reflusso gastro-esofageo
  • Allergie
  • Uso smodato della voce

L’afonia oltre al calo della voce può essere accompagnata anche da altri sintomi come sensazione di bruciore e secchezza a livello della faringe e della laringe.

Rimedi naturali per la voce: Erisimo

L’Erisimo (Sisymbrium officinale L.) è una pianta officinale che possiede proprietà lenitive e tonificanti sulle corde vocali affaticate ed infiammate.

Dalla macerazione in acqua ed alcool delle parte aerea si ottiene la tintura madre, un rimedio naturale in gocce efficace in caso di afonia e abbassamenti di voce. Infatti aiuta a far recuperare la voce più velocemente e ad attenuare il dolore, la secchezza e l’infiammazione legati all’afonia. Valido alleato nelle persone che per lavoro utilizzano molto la voce sforzando le corde vocali come insegnanti, cantati o predicatori. Ma anche quando il calo della voce è causato da faringiti, laringiti o colpi di freddo.

Cos’è l’Erisimo (erba del cantante)?

Si tratta di una pianta erbacea annuale o biennale, alta da 30 a 60 cm, appartenente alla famiglia dei cavoli (brassicaceae). Si riconosce per il suo aspetto ramificato e per i suoi fiori molto piccoli e di colore giallo. In Italia si trova ad altitudini comprese fra 0 e 1000 m, in campi incolti, ai bordi delle strade e nelle rovine di molte regioni. A scopo officinale si utilizza la parte aerea raccolta al momento della fioritura ricca di olio essenziale, composti solforati, flavonoidi, cumarine, tannini e steroli.

Proprietà e benefici

L’estratto idroalcolico di Erisimo non è utile solo in caso di perdita della voce.

Rientra infatti tra i rimedi naturali che favoriscono il benessere delle vie respiratorie in inverno. Grazie all’azione emolliente ed antisettica che svolge sulle prime vie aeree, aiuta a proteggere naso e gola dal freddo e dall’attacco di germi e batteri. Inoltre possiede proprietà fluidificanti ed espettoranti delle secrezioni bronchiali, aiutando a sciogliere ed eliminare il catarro in eccesso. Per questo è consigliato anche in caso di tosse, raffreddore, mal di gola, raucedine, presenza di catarro. Ottimo rimedio anche per i fumatori, in quanto aiuta ad alleviare le infiammazioni delle vie respiratorie provocate dal fumo.

Come e quando si assume

La tintura madre di Erisimo si assume nel dosaggio di 50/60 gocce per 2 volte al giorno, sciolte in un po’ d’acqua.

In caso di perdita della voce o mal di gola, per una migliore efficacia, si consiglia di effettuare dei gargarismi insistendo in particolare sulla zona dolente, e poi deglutire.

Ottima l’associazione con altri rimedi naturali ed erbe officinali che favoriscono la funzionalità delle vie respiratorie come Propoli, Echinacea, Verbasco, Salice.

Controindicazioni

L’Erisimo è considerata una pianta sicura ai dosaggi consigliati.

Se ne sconsiglia l’uso nelle persone affette da ipotiroidismo, e a scopo precauzionale, in gravidanza durante l’allattamento ed in pediatria.

 

Tintura Madre Erisimo

100072a_Tintura-Madre-Erisimo-am

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta