Approfondimenti

Rimedi naturali per andare di corpo: Tisane Lassative contro stitichezza e stipsi

Tisana lassativa naturale per stipsi e stitichezza 

Il modo migliore per combattere la stitichezza è cambiare la propria dieta, preferendo il consumo di verdura cruda e fibre, abbinata ad una buona idratazione (2 litri di acqua al giorno) e ad una regolare attività fisica. In certe situazioni però il corpo ha bisogno di un ulteriore aiuto. Se si considera che i lassativi da farmacia spesso danno problemi di irritazione delle pareti intestinali, la cosa migliore è cercare dei rimedi naturali che possano aiutare il recupero della propria regolarità. Vediamo quali possono essere di aiuto per chi ha difficoltà a fare la cacca.

Cause e sintomi della stipsi o stitichezza

Innanzitutto vediamo come e perché si presenta la stipsi.

La stipsi (o stitichezza) può essere causata da:

  • Disidratazione
  • Sedentarietà
  • Dieta squilibrata e poco sana (pasti veloci, alimenti confezionati, ecc.)
  • Stress e cause psicologiche: ansia, stress, nervosismo possono ripercuotersi negativamente sul tratto gastro-intestinale alterandone la naturale regolarità
  • Cambiamenti ormonali: menopausa, ciclo irregolare e gravidanza
  • Patologie: sindrome del colon irritabile, parkinson, diabete, sclerosi multipla, ecc.

Essa è caratterizzata dalla scarsa o assente evacuazione delle feci. Si parla di stipsi o stitichezza quando non si riesce ad andare in bagno per almeno 3 giorni consecutivi.

La difficile eliminazione delle sostanze di scarico e la loro stasi nell’intestino può portare a una graduale intossicazione del corpo con sintomi quali:

  • Gonfiore addominale
  • Dolori, crampi addominali
  • Malessere
  • Stanchezza

Perché assumere una tisana per andare in bagno?

Le tisane lassative sono un ottimo rimedio naturale per pulire l’intestino e dare più emollienza alle feci, che aumentando di volume, stimolano la peristalsi e facilitano il transito intestinale.

Lo stress, i ritmi sempre più veloci, orari e pasti irregolari, questa frenesia porta il nostro organismo a risentirne. La stitichezza può essere uno dei campanelli di allarme che il nostro corpo ci invia per dirci di rallentare un po’ o di cambiare alcune cattive abitudini.

Ecco perché assumere una tisana lassativa:

  • agisce sulle nostre abitudini regalandoci un momento di pausa e di cura di se stessi
  • garantisce una buona depurazione dell’intestino aiutando a mantenere la giusta regolarità
  • favorisce l’idratazione dell’organismo e l’evacuazione intestinale senza provocare dolori addominali e diarrea.

Tisana lassativa alle erbe proprietà e benefici

In commercio si trovano diverse marche e tipi di tisane lassative. Quando ci si trova davanti allo scaffale delle tisane al supermercato o in erboristeria e la domanda sorge spontanea: quali tisane scegliere?

Ecco come capire quali ingredienti o erbe possono essere le più indicate nel vostro caso.

Senna, Frangola, Rabarbaro

Queste 3 erbe contengono principi attivi chiamati “antrachinoni”. Il loro meccanismo d’azione consiste nell’irritare le pareti dell’intestino provocando così un aumento della peristalsi e quindi l’evacuazione del lume intestinale. L’uso prolungato di tali erbe può però provocare:

  • Dipendenza con il bisogno di aumentare sempre di più la dose
  • Sindrome dell’intestino pigro (la motilità dell’intestino diminuisce)
  • Aumentare la perdita di elettroliti
  • Stitichezza severa

L’uso di queste erbe provoca un effetto lassativo naturale ed efficace ma se ne sconsiglia l’uso per lunghi periodi (oltre i 7 giorni). Sono comunque un ottimo rimedio naturale in caso di emergenza come in caso di “stipsi del viaggiatore”.

Malva e Altea

Queste erbe, invece, contengono principi attivi detti “mucillagini”. Si tratta di polisaccaridi eterogenei che quando entrano in contatto con l’acqua si dilatano. Il loro meccanismo d’azione consiste nel donare idratazione alle feci che, aumentando di volume esercitano più pressione nelle pareti intestinali stimolando quindi la peristalsi e facilitando l’evacuazione.  Esercitano quindi un’azione più dolce ma anche più sicura ed efficace sul lungo periodo. L’azione di queste erbe è da accompagnare ad un’alimentazione più corretta e ricca di fibre così da ottenere un buon risultato e favorire la regolarità. 

Tisana contro la stitichezza: come si prepara e quando assumerla

Grazie alle mucillagini di Malva e Altea queste tisane funzionano in caso di stipsi, per un effetto delicato e non irritante, nel pieno rispetto della mucosa intestinale.

Come si prepara una tisana lassativa a base di Malva e/o Altea?

Si prepara realizzando una estrazione particolare chiamata “macerazione a freddo” ovvero:

  • Mettere 2-3 cucchiai di tisana in 500 ml di acqua a temperatura ambiente
  • Coprire con un coperchio e lasciare a riposare per almeno 4-5 ore
  • Filtrare e bere la tisana in giornata

Ottima tisana lassativa anche per i bambini dai 2 anni in poi.

Proprio grazie alle sue proprietà emollienti e lenitive si mostra utile, oltre che come rimedio per chi soffre di stitichezza, anche in caso di:

  • affezioni respiratorie (muco, catarro, tosse)
  • affezioni gastro-intestinali (acidità, gastrite e reflusso)
  • arrossamenti e scottature (con impacchi sulla pelle)
Erbecedario Erboristeria online: vendita prodotti naturali, artigianali ed italiani

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta

    COMMENTI RECENTI