È più green comprare un albero di Natale vero o di plastica?

come scegliere albero Natale vero o artificiale

Ah, il Natale! è quella stagione dell’anno in cui le nostre case si riempiono di luci, canzoni allegre e profumo di spezie. Ma purtroppo la formula magica “Zucchero, cannella e ogni cosa è bella” non risolve tutti i nostri dilemmi natalizi. Uno dei dilemmi di questo periodo è: “Albero di Natale vero o uno finto?”. Scopriamo insieme quale albero di Natale è davvero sostenibile. 

Come scegliere l’albero di Natale più sostenibile? Vero o Finto?

Ecco un elenco di vantaggi e svantaggi per ogni scelta. 

Albero di Natale Vero

Per iniziare è importante conoscere il protagonista principale dei salotti natalizi: l’abete rosso, scientificamente noto come Picea abies L., della famiglia delle Pinaceae, diffuso sia sull’arco alpino che nel resto d’Europa. 

PRO: 

  • Sostenibilità naturale: gli alberi veri sono coltivati in specifiche aree per essere venduti come alberi di Natale contribuendo così all’economia locale. Possono essere riciclati o triturati per poi essere utilizzati come materiali per il giardinaggio.
  • Profumo natalizio: il profumo del pino vero è imbattibile e regalerà un’autentica atmosfera natalizia in casa.
  • Aspetto autentico: gli alberi veri presentano una bellezza naturale unica che difficilmente è replicabile artificialmente.

CONTRO: 

  • Taglio degli alberi: la produzione di alberi di Natale in larga scala comporta il taglio eccessivo di alberi con impatti negativi sull’ambiente e la biodiversità. 
  • Deperibilità: quanto dura un albero vero? La durata di questi alberi è limitata e dopo un po’ di tempo si seccheranno, non sono quindi riutilizzabili di anno in anno. 

Albero di Natale artificiale in plastica o pvc

PRO:

  • Riutilizzabili: gli alberi artificiali durano molti anni riducendo la necessità di acquistarne uno nuovo ogni anno. I prezzi degli alberi in plastica sono più alti rispetto ad un albero vero, ma il costo viene ammortizzato negli anni se si conserva lo stesso albero. 
  • Nessun taglio di alberi: la produzione di alberi di natale in plastica non richiede nessun taglio di alberi riducendo così la deforestazione. 
  • Facilità di Manutenzione: gli alberi finti sono più semplici da gestire poiché non perdono aghi e non richiedono acqua. 
  • Varietà: in commercio potrai trovare alberi di Natale per tutti i gusti, in stile realistico o anche più moderno in diverse dimensioni e colori. 

CONTRO:

  • Materiali non Biodegradabili: gli alberi artificiali sono spesso realizzati con materiali plastici (come PVC o PE) e non biodegradabili e possono rappresentare un problema ambientale nel lungo termine. Dove smaltire l’albero finto? Controlla bene di che materiale è fatto il tuo albero per smaltirlo correttamente.
  • Mancanza di autenticità: gli alberi finti non emaneranno l’autentico e naturale profumo tipico di un albero vero perdendo un po’ il fascino natalizio. 

Considerazioni finali

La scelta tra un albero di Natale vero e uno artificiale dipende quindi dalle tue preferenze personali e dalle tue priorità. Se desideri un’opzione più ecologica cerca di acquistare alberi veri da coltivazioni controllate e piantali o assicurati che dopo le festività vengano riciclati nel modo corretto. Se invece cerchi la praticità e la durabilità, un albero di Natale finto potrebbe essere la scelta giusta e lo utilizzerai per molti anni. 

In ogni caso, ricorda che il Natale è soprattutto una festa per condividere gioia e amore con la famiglia e gli amici. Scegli quindi ciò che ti fa sentire più felice e se puoi cerca di compiere dei gesti sostenibili per rendere le festività ancora più speciali. 

Questo articolo si basa sull’uso popolare tradizionale e sulla letteratura scientifica. Le informazioni ed i consigli presenti non sono di natura prescrittiva o curativa, ma hanno solo uno scopo informativo.

I prodotti consigliati dagli Erboristi di Erbecedario
Vendita online prodotti e rimedi naturali contro stanchezza erboristeria Erbecedario Prodotti naturali erboristici per diverse esigenze di benessere Consulenza gratuita con le Erboriste di Erbecedario

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta