Domande frequenti su creme e prodotti solari

faq creme solari domande e risposte

Soprattutto quando il sole estivo batte in modo prepotente, siamo tutti d’accordo: la pelle ha bisogno di protezione. Ma, come si fa a scegliere il prodotto giusto in un mare di opzioni?

Questo articolo risponde alle domande più comuni sui prodotti solari per guidarti verso una scelta più consapevole. 

Quali sono le migliori creme solari?

Ecco un consiglio d’oro: conosci i tuoi filtri. Esistono 2 tipi di filtri: filtri chimici e filtri fisici. I filtri chimici assorbono i raggi UV e li trasformano in calore. I filtri fisici (o minerali) riflettono i raggi UV. Per realizzare una crema totalmente naturale bisognerebbe usare solo i filtri fisici ma la crema risulterebbe troppo compatta e dura da spalmare, ottenendo una protezione a macchie di leopardo. I filtri chimici, invece, lasciano la crema fluida, facile da utilizzare in formato spray e da spalmare. Alcune creme solari naturali che si trovano in commercio utilizzano filtri fisici in forma di nano-particelle, rendono la crema più fluida ma con il rischio che le nano-particelle superino la pelle fino ad arrivare alla circolazione. Quindi evita gli INCI in cui compare la scritta “NANO” e cerca una crema che abbia un buon equilibrio tra filtri fisici e chimici. 

Quali sono le creme solari più sicure?

Le creme solari più sicure sono quelle che offrono una protezione sia dai raggi UVA che dai raggi UVB. I raggi UVA possono causare l’invecchiamento precoce della pelle e contribuire allo sviluppo di alcuni tipi di cancro della pelle, mentre i raggi UVB sono principalmente responsabili delle scottature. Quindi è importante scegliere prodotti che siano “a largo spettro”, ovvero che proteggano da entrambi i tipi di radiazioni. 

Cosa significa SPF nelle creme solari?

SPF, o Sun Protection Factor (Fattore di Protezione Solare). Si tratta di un indice che misura la capacità di una crema solare di proteggere la pelle dai raggi UVB, responsabili delle scottature. L’SPF rappresenta il tempo addizionale che la tua pelle può tollerare l’esposizione solare senza subire scottature, rispetto a quando è priva di protezione. Ad esempio, se senza protezioni solari la tua pelle comincia a scottarsi dopo 10 minuti di esposizione al sole, una crema con un SPF 30 ti consente di rimanere al sole per 300 minuti (ossia 30 volte 10) prima che inizi la scottatura. Tuttavia, si deve considerare che si tratta di un calcolo approssimativo e che la protezione reale può variare in base a diversi elementi, tra cui il tipo di pelle, l’intensità dei raggi solari e la quantità di crema solare applicata. 

Come funzionano e proteggono le creme solari?

Le creme solari proteggono la pelle assorbendo, riflettendo o disperdendo i raggi UV. Come abbiamo imparato, i filtri chimici assorbono i raggi e li trasformano in calore mentre i filtri fisici riflettono i raggi UV. L’effetto abbronzante è la risposta della pelle all’esposizione al sole. Le cellule della pelle durante l’esposizione solare producono più melanina, pigmento che provoca l’abbronzatura. L’uso della crema solare può rallentare l’abbronzatura, ma non la blocca completamente. Infatti, abbronzarsi in modo più graduale e lento è più sano rispetto a un’abbronzatura intensa e rapida, che può danneggiare la pelle. L’uso della crema solare permette di raggiungere un colorito più sicuro e che dura nel tempo, riducendo al contempo il pericolo di scottature e danni a lungo termine alla pelle.

Quanto durano le creme solari una volta aperte?

La maggior parte delle creme solari ha una data di scadenza che solitamente è di 12 mesi dall’apertura.

Le creme solari impediscono la formazione di Vitamina D?

La risposta è: non completamente. Sì, la tua crema solare può ridurre la produzione di Vitamina D, ma non la ferma del tutto. Comunque ci sono altri modi per ottenere la tua dose di vitamina D, come attraverso gli alimenti e gli integratori. 

Quando si mette la crema solare?

La crema solare dovrebbe essere applicata 15-20 minuti prima dell’esposizione solare e dovrebbe essere applicata ogni 2 ore e rinnovare l’applicazione in caso di eccessiva sudorazione o dopo il bagno

Cosa si può usare al posto della crema solare?

Non esiste un sostituto al pari della crema solare. È importante usare la crema solare ogni volta che ci si espone al sole per proteggere la pelle. Altri protettivi solari potrebbero essere: capi di abbigliamento, ombrelli e cappelli ma non dovrebbero sostituire l’uso della crema solare.

Perché utilizzare la crema doposole?

La crema dopo sole è un prodotto importante per la cura della pelle in estate. Ecco i motivi: 

  • Idratazione: i raggi solari, il sale del mare, il cloro delle piscine possono disidratare la pelle. La crema doposole reintegra l’umidità persa e mantiene la pelle morbida ed elastica. 
  • Lenisce la pelle: la pelle potrebbe essere arrossata dopo l’esposizione solare. La crema solare contiene ingredienti lenitivi che possono aiutare a ridurre il rossore. 
  • Prolunga l’abbronzatura: una pelle idratata evita spellature e mantiene più a lungo l’abbronzatura. 

Esplorare il vasto mare dei prodotti solari può sembrare un’impresa ardua, ma speriamo che questo articolo ti abbia fornito le conoscenze fondamentali per prendere decisioni più informate e consapevoli

La tua pelle è un organo prezioso e si merita la migliore protezione possibile.

Scopri la linea di prodotti solari Erbecedario.

Questo articolo si basa sull’uso popolare tradizionale e sulla letteratura scientifica. Le informazioni ed i consigli presenti non sono di natura prescrittiva o curativa, ma hanno solo uno scopo informativo.

Scopri di più
I prodotti consigliati dagli Erboristi di Erbecedario
Vendita online prodotti e rimedi naturali contro stanchezza erboristeria Erbecedario Prodotti naturali erboristici per diverse esigenze di benessere Consulenza gratuita con le Erboriste di Erbecedario

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta