Approfondimenti

Cattiva digestione: sintomi, cause, rimedi naturali

Cattiva digestione o dispepsia

Se si esagera durante un pasto mangiando troppo ed in modo pesante o si consumano cibi in fretta divorando il pranzo o la cena, può capitare di avere difficoltà a digerire bene, ritrovandosi con pancia gonfia, nausea e tensione addominale.

Ecco cosa fare ed i rimedi naturali utili per aiutare la digestione.

Sintomi digestione lenta e difficile

Indicata con il termine medico di dispepsia (dal greco dys peptis che significa cattiva digestione), la digestione lenta e difficile è un disturbo molto diffuso che consiste in un’alterazione della funzionalità dello stomaco il quale non riesce a produrre i necessari succhi gastrici per lavorare bene. Si caratterizza per la presenza dei seguenti sintomi, più o meno accentuati, in base all’entità del disturbo:

  • pesantezza allo stomaco
  • dolore all’addome
  • gonfiore, meteorismo, flatulenza
  • acidità di stomaco
  • eruttazioni
  • nausea
  • mal di testa dopo i pasti
  • alitosi
  • difficoltà di concentrazione, nervosismo.

Cause problemi di digestione

Le cause della cattiva digestione possono essere molteplici.

Infatti può essere dovuta a:

  • Alimentazione errata e disordinata: cibi pesanti ed elaborati, pasti consumati in fretta, pranzi e cene abbondanti come in occasione delle feste o quando si va al ristorante, possono rendere la digestione lunga e più difficoltosa del solito
  • Stress: le persone che hanno una vita frenetica o che sono eccessivamente ansiose e nervose possono somatizzare la loro tensione a livello di stomaco ed intestino facendo fatica a digerire bene
  • Uso di determinati farmaci: gli antinfiammatori e gli antidolorifici di sintesi possono interferire con la fisiologica funzionalità dello stomaco causando blocco della digestione ed altri disturbi digestivi
  • Intolleranze alimentari: quando si è intolleranti ad un determinato alimento, il corpo non riesce a metabolizzarlo in modo corretto creando una serie di reazioni avverse e problemi digestivi
  • Infezione da Helicobacter Pylori: si tratta di un batterio che vive normalmente nell’apparato digerente senza provocare problemi. In determinate condizioni può diventare particolarmente aggressivo provocando vari disturbi gastro-intestinali come difficoltà digestive, nausee, gonfiore
  • Patologie gastriche ed intestinali come reflusso gastro-esofageo, gastrite, coliti, esofagiti o duodeniti
  • Patologie del fegato o del pancreas, organi il cui benessere influenza la digestione in quanto producono sostanze ed enzimi importanti per l’assimilazione dei cibi.

Rimedi naturali per digerire meglio

Quando i problemi digestivi sono occasionali i rimedi naturali possono essere un valido aiuto per favorire la funzionalità dell’apparato digerente.

Si possono utilizzare tisane dall’effetto digestivo, come la Tisana Digercalma di Erbecedario. Contiene Melissa, Verbena odorosa e Camomilla, erbe dalle proprietà antispastiche e calmanti, che favoriscono la distensione della muscolatura di stomaco ed intestino, dando sollievo a crampi e dolori che possono accompagnare la cattiva digestione. Inoltre contiene Anice verde, il quale grazie alle sue proprietà carminative, contrasta la formazione di gas e fermentazioni, aiutando ad alleviare la sensazione di gonfiore e pesantezza. E’ una tisana dal gusto piacevole ed aromatico, che ricorda il limone. Per questo può essere una buona alternativa al caffè, da bere dopo i pasti.

Per chi non ama le tisane o non ha tempo di prepararsele, può ricorrere a prodotti più comodi e facili da assumere. Un esempio sono la Mielotisana Digestiva e le Gocce del Benessere Digercalma.

La Mielotisana Digestiva è una preparazione a base di miele ed estratti di erbe dalle note proprietà digestive. Un prodotto pratico da utilizzare, infatti basta scioglierne un cucchiaino in una tazza d’acqua calda per ottenere una piacevole e benefica bevanda per lo stomaco. Favorisce la motilità gastro-intestinale e l’eliminazione dei gas, risultando utile in caso di digestione lenta e difficile, gonfiore e dolori addominali dopo aver mangiato.

Le Gocce del Benessere Digercalma sono invece una miscela di tinture madri di Carciofo, Rosmarino e Finocchio. Sfruttando la sinergia tra le varie che contengono, stimolano la produzione della bile e dei succhi gastrici, favorendo così i processi digestivi. Utili come rimedio naturale per digerire meglio e più velocemente e per alleviare i disturbi legati alla cattiva digestione come gonfiore, nausea, sonnolenza post-prandiale e dolori gastro-intestinali.

Se i problemi digestivi sono persistenti e molto fastidiosi è consigliabile rivolgersi invece al proprio medico ed effettuare degli esami più approfonditi per assicurarsi dell’assenza di malattie più gravi da trattare farmacologicamente.

 

Gocce del Benessere Digercalma

100288a_Gocce-del-Benessere-Digercalma-am

Mielotisana Digestiva

100226a-Mielotisana-Digestiva-am

Tisana Digercalma

100013e-tisana-digercalma_hi

Potrebbe interessarti anche

2 Commenti

  • Rispondi
    dina
    26 febbraio 2019 a 17:08

    Ciao per i miei problemi di digestione mi hanno consigliato di provare con i fiori di bach guna, tu ne hai mai sentito parlare? Praticamente dato che la mia cattiva digetione deriva da un forte stato d’ansia con i fiori di bach dovrei riuscire a gestire meglio l’ansia e di conseguenza migliorare la digestione, mi chiedevo se posso prendere sia i fiori di bach per l’ansia sia uno dei rimedi da te indicati o meglio sceglierne solo uno?

    • Rispondi
      Lisa Muzzolon
      27 febbraio 2019 a 10:20

      Buongiorno,
      non conosco bene i fiori di bach quindi non posso esserle d’aiuto in questo senso.
      Tuttavia ci sono dei prodotti fitoterapici che risultano molto efficaci nei problemi digestivi derivanti da ansia e tensione nervosa e che quindi potrebbero essere utili nel suo caso.
      Si tratta di:
      • Gemmoderivato Fico: migliora la funzionalità gastrointestinale ed è in grado di contrastare gli effetti negativi dell’ansia ansia e dello stress sulla digestione.
      • Gemmoderivato Tiglio: ha un’azione rilassante ed antispastica ed è in grado di contrastare le varie somatizzazioni nervose.
      Vanno assunti 2 volte al giorno, preferibilmente prima dei pasti principali, mescolando nello stesso bicchiere con un po’ d’acqua 60 gocce di Fico e 20 gocce di Tiglio.
      Per un trattamento completo consigliamo l’assunzione quotidiana per almeno 1 mese.
      Durante la giornata può bere anche la Tisana Digercalma, infatti, come scritto sull’articolo, è un valido rimedio naturale per contrastare i problemi digestivi, soprattutto se questi derivano da ansia e stress.
      Per maggiori informazioni sui prodotti consigliati le allego qui i link delle relative schede:
      https://www.erbecedario.it/it/gemmoderivato-fico.html
      https://www.erbecedario.it/it/gemmoderivato-tiglio.html
      https://www.erbecedario.it/it/tisana-digercalma.html
      Sono comunque a disposizione per ulteriori consigli.
      Un cordiale saluto.
      Lisa

Lascia una risposta

COMMENTI RECENTI