Approfondimenti

Rimedi naturali per prevenire i pidocchi

prevenzione pidocchi rimedi naturali da erboristeria

Con l’inizio delle scuole è più frequente la comparsa di epidemie periodiche di pidocchi, che succhiano il sangue del cuoio capelluto provocando un fastidioso prurito in testa ai nostri bimbi. Le uova di questi parassiti, chiamate anche lendini, si presentano come piccole capsule biancastre particolarmente difficili da rimuovere in quanto saldamente aggrappate al capello. I genitori che preferiscono evitare l’uso sui propri bambini di prodotti chimici aggressivi, possono utilizzare dei validi rimedi naturali. Ecco come riconoscere i pidocchi, come prevenire e combattere la pediculosi del capo in modo naturale.

Come si prendono i pidocchi e come riconoscerli

Al contrario di quello che si pensa, i pidocchi:

  • Non saltano da una testa ad un’altra
  • Non portano malattie per l’uomo
  • Non sono un segnale di “scarsa igiene”
  • Non si prendono dagli animali
  • Non prediligono un colore di capelli rispetto ad un altro

Come sono fatti i pidocchi?

I pidocchi sono parassiti molto piccoli che arrivano a misurare 4mm di lunghezza. Sono di colore bianco-grigio, sprovvisti di ali, ma con 6 zampe munite di uncini finali, grazie ai quali sono in grado di attaccarsi fortemente ai capelli e alle fibre dei tessuti.

Come si prendono e trasmettono i pidocchi?

I pidocchi non volano e non saltano ma sono in grado di spostarsi molto velocemente (5-30 cm al minuto) ed è per questo che passano facilmente da una testa ad un’altra quando queste sono in contatto tra loro.

Questi parassiti hanno un’alta resistenza al lavaggio dei capelli e sono in grado di sopravvivere più di 48h lontano dai capelli umani. I pidocchi si trasmettono, quindi, dal contatto testa-testa o dall’uso di indumenti come cappelli, cuffie, elastici, entrati in contatto con essi.

Come prevenire i pidocchi in modo naturale

Se tuo figlio è appena tornato da scuola e un genitore dà l’allarme che un bambino presenta i pidocchi, non farti prendere dal panico, molto probabilmente sei ancora in tempo per evitare il problema.

Come eliminare i pidocchi?

E’ necessario procurarsi un pettine specifico per pidocchi, utile per debellare questi parassiti in modo efficace (si può acquistare in farmacia o in erboristeria). Pettina i capelli del bambino ogni mattina ed ogni sera e utilizza degli efficaci rimedi naturali per prevenire i pidocchi.

Il più importante è sicuramente l’Olio essenziale di Tea Tree (Melaleuca alternifolia Cheel): un’essenza naturale efficace nel combattere e prevenire i pidocchi. Si mostra particolarmente sgradito agli insetti, grazie alla sua proprietà antisettica e disinfettante.

Altri oli essenziali, che si possono utilizzare, da soli o in sinergia con il Tea tree, sono le essenze di:

  • Lavanda (Lavandula angustifolia): dal piacevole e aromatico profumo, purifica e calma la pelle arrossata. Particolarmente utile per trovare sollievo dal prurito.
  • Cannella (Cinnamomum zeylanicum): altamente purificante e stimolante la microcircolazione del cuoio capelluto. Tiene lontano i pidocchi e rinforza i capelli.
  • Citronella (Cymbopogon citratus): famosa per la sua azione repellente verso zanzare e insetti, ottima nella prevenzione della pediculosi. Mostra, inoltre, un’azione astringente, che la rende utile anche per ristabilire l’equilibrio del cuoio capelluto in caso di capelli grassi.

Un buon rimedio della nonna prevede il trattamento dei capelli con l’aceto di mele. Infatti, grazie al pH acido che lo caratterizza, riesce e ammorbidire la sostanza che fissa le lendini dei pidocchi ai capelli. Si consiglia di bagnare il pettine in un po’ di aceto prima di passarlo tra i capelli oppure di utilizzare l’aceto in associazione allo shampoo scelto.

Come usare gli oli essenziali contro i pidocchi?

  • Si può potenziare il proprio shampoo anti pidocchi. Basta diluire delle gocce di questi di oli essenziali all’interno di un buon shampoo. Un’ottima prevenzione è sicuramente l’utilizzo dello Shampoo Tea Tree, il suo dolce potere lavante unito all’azione antisettica e purificante del Tea tree oil sul cuoio capelluto crea un ambiente sgradito ai pidocchi. Può essere ulteriormente potenziato con l’aggiunta di altre 10 gocce di Tea Tree o di altri oli essenziali. Lo shampoo, una volta applicato, va lasciato sui capelli per almeno 10 minuti e solo successivamente sciacquato abbondantemente.
  • Si può applicare un olio sull’attaccatura dei capelli, dietro alle orecchie e dietro la nuca. Si diluisce, in un cucchiaio di olio di mandorle dolci, 5 gocce degli oli essenziali desiderati. Si ottiene così un prezioso olio preventivo sgradito ai pidocchi.
  • Si può realizzare uno spray per capelli anti-pidocchi fai da te, diluendo 15 gocce degli oli essenziali scelti in 3 cucchiai da tavola di olio di Mandorle dolci. Versare il tutto in un flaconcino munito di spray e passare i capelli ciocca per ciocca, con il pettine, spruzzando all’occorrenza. Una volta passata tutta la chioma lasciare in posa l’impacco per almeno 30 minuti. Per un effetto più intenso, tenere l’impacco per tutta la notte e rimuovere il tutto la mattina seguente, lavando i capelli e pettinandoli con l’apposito pettine.

Consigli pratici contro l’infestazione dei pidocchi:

  • Insegnare ai bimbi di evitare il contatto testa-testa con gli amici, insegnamento che limita molto la diffusione dei pidocchi;
  • Lavare a 60-90° tutta la biancheria da letto e da bagno che può essere stata in contatto con la persona infestata;
  • Lavare gli indumenti entrati in contatto con la testa infestata;
  • Lavare pettini, spazzole, fermagli ed elastici in acqua calda.

Per approfondire, vi consigliamo di leggere anche questo articolo sulla prevenzione della pediculosi del capo.

Fonti:

  • Drury S., 2013, L’olio di Tea Tree – Le proprietà terapeutiche di Melaleuca alternifolia, Tecniche Nuove.
  • Campanini E., 2014, Dizionario di fitoterapia e piante medicinali, Tecniche Nuove.
Erbecedario Erboristeria online: vendita prodotti naturali, artigianali ed italiani

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta

    COMMENTI RECENTI