Approfondimenti

Problemi di vuoti e perdita di memoria: cause e rimedi naturali

Rimedi naturali per vuoti e perdite di memoria

A tutti sarà sicuramente capitato di dimenticarsi di un appuntamento, oppure di bloccarsi immediatamente durante un dialogo non ricordandosi più quello che si stava dicendo.

Si tratta di perdite di memoria momentanee o vuoti di memoria temporanei. Disturbi che possono insorgere anche nei giovani, soprattutto durante lo studio, e sono dovuti per lo più all’affaticamento mentale ed allo stress.

I problemi di memoria negli anziani dipendono invece da un processo di declino del cervello che si verifica inevitabilmente con il passare degli anni.

Cause della perdita di memoria e dei vuoti di memoria improvvisi

I problemi di memoria nei giovani spesso dipendono da un accumulo di stress e dallo stile di vita troppo frenetico. Ma non solo. Ci sono infatti anche altri fattori che possono influire negativamente sulle funzioni cognitive, diminuendo la concentrazione e mandando in tilt la memoria.

  • Problemi di circolazione: se il sangue non circola bene il cervello non viene ossigenato in modo corretto determinando una diminuzione della sua attività;
  • Stanchezza e mancanza di sonno: secondo diversi studi se si soffre di insonnia o se si dorme poco si può avere un’alterazione della memoria e dei riflessi;
  • Assunzione di farmaci: antidepressivi, antistaminici, antipertensivi possono diminuire l’attività del cervello a causare una perdita di memoria;
  • Alterazioni ormonali: come ad esempio quelli che si verificano durante la menopausa o la gravidanza possono causare dimenticanze e difficoltà di concentrazione;
  • Stati d’ansia e depressione: possono alterare le funzioni del cervello portando ad una perdita temporanea della memoria;
  • Alimentazione: una dieta sbagliata carente in vitamine e sali minerali può portare a vuoti di memoria improvvisi.

Come migliorare e aumentare la memoria: rimedi naturali ed integratori

I rimedi naturali per la memoria svolgono un’azione stimolante e tonificante a livello psico-fisico. Aiutano a contrastare la stanchezza, sostenendo l’organismo nei periodi di maggiore affaticamento e difficoltà. Si possono assumere quando si notano i primi segnali di mancanza di memoria, in particolari periodi stressanti, come quando si deve sostenere un esame o si deve lavorare intensamente. Oppure quando ci si sente stanchi e non si riesce a recuperare le energie perse.

Oggi vi vogliamo parlare in particolare del gemmoderivato di Betulla Semi.

E’ un estratto che si ottiene mettendo a macerare i semi della Betulla (Betula verrucosa Ehrh.) in soluzione di acqua, alcool e glicerina. Ha un’azione tonica ed è in grado di stimolare le funzioni intellettive, aiutando a riacquistare forza e lucidità mentale. Molto utile come rimedio naturale per favorire la concentrazione, la memorizzazione e per rinforzare e potenziare la memoria. Proprio per questo è particolarmente indicato negli studenti che devono preparare un esame.

Il suo utilizzo è assolutamente sicuro e non presenta particolari controindicazioni, se non in caso di soggetti allergici specificatamente alla pianta.

Può essere assunto in tutte le fasce d’età, anche nei bambini a partire dai due anni.

Gemmoderivato Betulla Semi

100091a-Gemmoderivato-Betulla-Semi-am

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta