Approfondimenti

Melatonina per dormire: cos’è, come funziona e quando bisogna assumerla

sonno-melatonina

Se in questo momento stai soffrendo di insonnia o hai difficoltà ad addormentarti, forse stai valutando di aiutarti con qualche integratore, rimedio naturale o farmaco. Sicuramente avrai sentito parlare della Melatonina, ma di cosa si tratta? e come funziona?

Quando e come prendere la Melatonina?

Solitamente la Melatonina viene consigliata a chi soffre di insonnia, difficoltà nell’addormentarsi, per il jet lag oppure per quelle persone che devono fare turni notturni di lavoro e soffrono di un ciclo sonno-veglia irregolare.

E’ importante sapere come prendere la Melatonina, ecco alcuni punti che ti potranno essere utili:

  • Per difficoltà ad addormentarsi: assumere la Melatonina (liquida, o da sciogliere sotto la lingua) mezz’ora prima di coricarsi. Nel caso della Melatonina a lento rilascio (compresse orali), assumerla almeno 1-3 ore prima di mettersi a letto;
  • Per i risvegli notturni: evitare di assumere la Melatonina per tornare a dormire, così facendo si rischia di alterare il ciclo sonno-veglia. Meglio prendere la Melatonina solo prima di andare a letto;
  • Per mantenere il sonno per tutta la notte: Assumere la Melatonina a lento rilascio (compresse orali) almeno 2 ore prima di andare dormire.

Quanta Melatonina assumere?

Si consiglia una dose dai 0,3 ai 5 mg. Il consiglio è di iniziare con un dosaggio basso ed aumentare poi gradualmente in base alle esigenze del proprio corpo.

Consigliamo di correggere/assumere alcune abitudini per ottenerne il miglior effetto possibile, come:

  • Evitare di bere bevande alcoliche o a base di caffeina (caffè, bevande energetiche, tè, cioccolato, coca-cola, soda, ecc) prima di andare a letto;
  • Andare a dormire e svegliarsi sempre alla stessa ora;
  • Spegnere tutte le luci (la melatonina è infatti influenzata dal ciclo luce-buio);
  • Non guardare a lungo schermi luminosi (Tv, smartphone, computer, ecc) prima di coricarsi.

Cos’è la Melatonina?

La Melatonina è una sostanza naturalmente prodotta dal nostro organismo. Agisce a livello del cervello come un messaggero chimico e regola il ciclo sonno-veglia (ciclo circadiano). La sua produzione è influenzata dalla luce, con l’illuminazione infatti essa diminuisce mentre con l’arrivo dell’oscurità tende a salire. La sua concentrazione nell’organismo può alterarsi a causa di disturbi del normale ciclo sonno-veglia (turni di lavoro notturni e jet lag), oppure può diminuire con l’età, per questo capita di far fatica ad addormentarsi, di soffrire di risvegli notturni o di sentirsi stanchi durante la giornata.

Sonnifero o Melatonina? Cos’è meglio prendere?

E’ meglio l’uso della Melatonina in quanto i sonniferi di sintesi tendono a creare assuefazione. Il corpo si adatta a tali farmaci per poi richiederne dosi sempre più massicce. Pur di riuscire a dormire ci si vede costretti ad assumerne dosi più alte o a prendere un farmaco più forte. La Melatonina è una buona alternativa ai sonniferi di sintesi in quanto è una sostanza naturale che quindi non crea assuefazione ma che anzi spinge l’organismo a regolarne la produzione.

Come si trova la Melatonina?

La melatonina si può trovare tranquillamente in erboristeria, farmacia e parafarmacia come integratore che non necessita di una prescrizione medica.

Si trova in commercio sotto forma di compresse da prendere per via orale, che vengono assorbite lentamente dall’apparato gastro-intestinale (a lento rilascio) che sono in grado di dare un sonno più lungo (anche tutta la notte), oppure  in forma liquida o in pastiglie da sciogliere sotto la lingua, il cui assorbimento è più veloce  perché avviene attraverso le mucose della bocca. Quest’ultima si mostra molto efficace per chi non riesce ad addormentarsi.

Prima dell’assunzione chiedete consiglio al Farmacista o ad un Erborista esperto.

Se state già assumendo altri farmaci o presentate particolari patologie chiedete sempre il parere del vostro medico curante per evitare spiacevoli interazioni negative con la Melatonina.

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta