Approfondimenti

Carbone vegetale e rimedi naturali per eliminare gas intestinali e meteorismo

Meteorismo gas intestinali rimedi naturali carbone vegetale

Capita, specie dopo i pasti, di avvertire tensione a livello addominale, gonfiore e fastidio intestinale. Quando si percepisce questo eccessivo accumulo di gas intestinale si parla di meteorismo. Un ottimo rimedio naturale potrebbe essere il Carbone vegetale, vediamone meglio proprietà e benefici.

Cause meteorismo e gas intestinali

Innanzitutto conosciamo meglio la problematica del meteorismo. Il meteorismo è l’accumulo di gas nel tratto digestivo causato da fenomeni fermentativi.

Si manifesta con una sgradevole sensazione di gonfiore associata a volte a tensione e dolore addominale. Questo fastidioso gonfiore varia nel corso della giornata in base alla quantità e al tipo di alimenti che si consumano.

I fattori che possono provocare il meteorismo sono:

  • L’ingestione di aria (aerofagia): ovvero un aumento dell’introduzione di aria durante i pasti data da cattive abitudini come: consumare troppe bevande gassate; parlare durante i pasti; masticare gomme; fare pasti troppo veloci; ecc.
  • Iperproduzione di gas provocata dall’alimento. Tipico di alimenti come fagioli, ceci, lenticchie, ecc data dalla loro fermentazione nell’intestino.
  • Assorbimento errato dei gas intestinali con conseguente accumulo di aria nel lume intestinale, provocato da patologie intestinali ed epatiche.

Si deve quindi fare una distinzione tra gli alimenti che possono provocare, per loro natura, una eccessiva quantità di gas ed alimenti che li producono solo perché arrivano in uno stomaco o in un intestino alterati. Un esempio ne sono le intolleranze alimentari (es. lattosio, glutine, ecc).

Rimedi naturali: Carbone vegetale

Perché utilizzare il carbone vegetale?

Il carbone vegetale mostra una grande capacità di adsorbire e trattenere a sé diverse molecole tra cui gas, nutrienti e veleni. Forma così una sorta di “complesso” con le sostanze che lo circondano, complesso che verrà poi eliminato dall’apparato digerente senza però essere assorbito dall’organismo.

Per questa sua capacità viene impiegato come rimedio naturale negli avvelenamenti e nelle intossicazioni alimentari acute, così da diminuire l’assorbimento delle sostanze ingerite a livello sistemico. In questi casi però, si vede necessario intervenire anche con un purgante o con una lavanda gastrica, in modo tale da facilitare l’eliminazione del composto creatosi (carbone+veleno).

Molto utilizzato come rimedio naturale per:

  • aerofagia;
  • meteorismo;
  • diarrea;

Che cos’è e a cosa serve

Il Carbone Vegetale, chiamato anche carbone attivo, è un carbone alimentare che si ottiene dalla combustione di speciali tipi di legno (salice, betulla, pioppo, ecc). Combustione che avviene molto lentamente detta anche “combustione priva di fiamma” a cui segue una macerazione in acqua fredda.

Si ottiene così una polvere fine dall’alto potere assorbente. Per tale motivo viene utilizzato come antitossico, nei casi di intossicazione e avvelenamento gastrico, in quanto mostra la capacità di legare veleni e sostanze nocive entrando in competizione con l’assorbimento della mucosa gastrointestinale.

Proprietà e benefici

Si presenta come una polvere la cui molecola è caratterizzata da una grande porosità da cui appunto deriva la sua proprietà “adsorbente” nei confronti di gas, veleni e nutrienti. E’ proprio in virtù di questa sua capacità che viene consigliato l’uso del carbone vegetale tra i rimedi naturali contro il meteorismo o intossicazioni alimentari.

Mostra inoltre proprietà disinfettanti a livello intestinale ed antiacide. 

Uso: come e quando assumerlo

Il carbone vegetale Erbecedario “Tavolette alle Erbe Carbonatura” è un valido aiuto in caso di pancia gonfia, meteorismo e flatulenza. Pratico integratore a base di Carbone vegetale ed estratti di Finocchio, Anice, fermenti lattici ed altri estratti di erbe che facilitano la digestione.

In caso di meteorismo si consiglia l’assunzione di carbone vegetale da 1 a 3 tavolette prima dei pasti, così da limitare l’eccessivo accumulo di gas e purificare l’intestino.

Controindicazioni: L’utilizzo del carbone deve comunque essere fatto con attenzione, in quanto non assorbe solo i gas in eccesso ma riesce ad assorbire anche nutrienti e farmaci, diminuendone l’efficacia. Per questo motivo si consiglia di assumere i farmaci 30 minuti prima e 2 ore dopo aver assunto il carbone attivo.

Se ne sconsiglia l’uso se:

  • si assumono farmaci salvavita (il carbone può creare una diminuzione dell’assorbimento del farmaco e di conseguenza una diminuzione dell’effetto);
  • ci si trova in stato interessante (gravidanza) o se si è in allattamento, questo perché il carbone attivo potrebbe assorbire nutrienti importanti per il bambino;
  • se si soffre di allergia o se si è sensibili a qualche componente presente. 

Alimenti e cibi anti meteorismo

Ecco 5 alimenti che aiutano ad evitare il meteorismo:

  1. Finocchio: dall’ottima azione carminativa, attenua le fermentazioni gastro-intestinali e facilita l’eliminazione dei gas;
  2. Mela: grazie al suo contenuto di fibre regola l’intestino e ne modera le fermentazioni;
  3. Menta: favorisce la digestione e diminuisce episodi fermentativi e di meteorismo;
  4. Mirtillo: mostra importanti proprietà antifermentative ed anti meteorismo;
  5. Assunzione di Tisane dalla proprietà carminativa, in particolare quelle che contengono: Finocchio, Anice e Menta.

Buone abitudini e consigli pratici:

  • Mangiare con calma e masticare lentamente;
  • Non parlare con la bocca piena (buona e sana educazione);
  • Capire se si soffre di un’intolleranza ed evitare i cibi che causano il meteorismo;
  • Fare sport in modo regolare e costante: rimedio utile per il buonumore e per il benessere dell’apparato digerente;
  • Bere almeno 2 L di acqua al giorno;
  • Evitare e diminuire lo stress. Spesso pensieri, ansie e frenesia si possono manifestare in somatizzazioni a carico dell’apparato digerente;
  • Tenere una dieta sana ed equilibrata, evitando cibi confezionati, ricchi di conservanti;
  • Ridurre il fumo;
  • Limitare l’uso della cannuccia per bere;
  • Evitare di coricarsi subito dopo il pasto;
  • Evitare l’eccessivo uso di gomme da masticare.

 

Fonti:

  • A. Bruni, M. Nicoletti. (2003), Dizionario Ragionato di Erboristeria e di Fitoterapia. Ed. Piccin.

 

Tavolette alle Erbe Carbonatura

100505a-Tavolette-alle-Erbe-Carbonatura-am

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta