Approfondimenti

Rimedi naturali per sonno disturbato da stress

Rimedi naturali contro insonnia da stress e ansia

Quando non si riescono a gestite le preoccupazioni ed i problemi quotidiani, l’organismo può essere sottoposto ad un eccesso di stress che può causare disturbi del sonno con difficoltà ad addormentarsi, risvegli notturni o riposo agitato. A sua volta tale disturbo può generare nervosismo, irritabilità e difficoltà di concentrazione.

Si rischia pertanto di entrare in un circolo vizioso che può peggiorare anche in modo pesante la qualità della nostra vita.

Per ridurre i livelli di stress e recuperare una buona qualità del sonno a volte però basta affidarsi alla natura seguendo alcune semplici regole ed utilizzando prodotti naturali dall’azione calmante. Vediamo quindi cosa si può fare o prendere per risolvere questo problema.

Esercizi di respirazione e yoga

Per riuscire a dormire meglio la prima cosa fare è cercare di correggere il proprio stile di vita, eliminando eventuali comportamenti che possono peggiorare l’insonnia ed adottando una serie di abitudini che possono invece facilitare il sonno:

  • praticare attività fisiche rilassanti come metodi e tecniche di rilassamento, esercizi di respirazione e yoga in quanto aiutano a ridurre le tensioni fisiche e ad allontanare pensieri negativi e preoccupazioni
  • evitare di praticare nelle ore serali sport troppo impegnativi in quanto stimolano lo stato di veglia
  • evitare di usare computer, smartphone, tablet ed altri dispositivi elettronici prima di andare a letto in quanto stimolano l’attenzione
  • non dormire durante la giornata, evitando di fare il classico riposino pomeridiano
  • effettuare un bel bagno caldo prima di coricarsi in quanto aiuta a contrastare le tensioni giornaliere e a rilassare il corpo
  • andare a letto ed alzarsi sempre alla stessa ora
  • coricarsi solamente quando si avverte il sonno, evitando di andare a letto troppo presto ed evitando di addormentarsi sul divano

Dieta e alimentazione

Un sonno riposante e ristoratore dipende anche dalle abitudini alimentari e da ciò che si mangia.

Seguendo alcune semplici regole a tavola si può migliorare notevolmente la qualità del sonno e dormire meglio:

  • evitare di consumare dopo le 14,00 alimenti e bevande eccitanti come caffè, the, cioccolato, coca cola, ginseng, bibite energetiche e superalcolici, che sono cibi che disturbano il sonno
  • consumare pasti serali leggeri e cucinati in modo semplice evitando cibi pesanti e che richiedono tempi di digestione lunghi
  • cercare di cenare non troppo tardi in modo da consentire al corpo di completare la digestione prima di andare a letto
  • privilegiare alimenti ricchi in magnesio, che favorisce il rilassamento del corpo. Un esempio di sono i cereali integrali, i legumi e la frutta secca
  • privilegiare alimenti ricchi in triptofano, sostanza che favorisce la produzione della serotonina, detto anche l’ormone del buonumore, e della melatonina l’ormone responsabile del corretto ritmo sonno-veglia. Gli alimenti ricchi di triptofano sono: uova, latte e latticini, pesce azzurro, banane e riso

Prodotti naturali

Esistono varie erbe officinali che, grazie alle loro proprietà rilassanti, possono essere utilizzate per favorire il sonno in modo naturale. Efficaci rimedi che agiscono in modo dolce e sicuro.

Tra i principali rimedi naturali utili per dormire ci sono:

  • Escolzia: pianta originaria del Nord America denominata volgarmente papavero della California per i suoi vistosi fiori di color arancio. Contiene alcaloidi, flavonoidi e fitosteroli, sostanze che conferiscono alla pianta spiccate proprietà rilassanti. Aiuta a distendere i nervi ed i muscoli, predisponendo l’organismo ad un riposo migliore. Utile soprattutto in caso di difficoltà nell’addormentamento.
  • Melissa: possiede proprietà calmanti, distensive ed antispastiche che la rendono un buon rimedio naturale in caso di stress, nervosismo ed altri problemi legati al sistema nervoso.
  • Biancospino: agisce positivamente sul sistema nervoso, calmandolo e rilassandolo. Ha inoltre proprietà benefiche sull’apparato cardiovascolare, dove favorisce la regolarità della pressione arteriosa e del battito cardiaco.
  • Valeriana: si utilizza la radice dal caratteristico odore acre e pungente. Agisce favorevolmente sul sistema nervoso, esercitando un’azione tranquillizzante e favorente il sonno. Risulta efficace per ridurre i livelli di stress, per contrastare l’agitazione e per aiutare a dormire meglio.
  • Passiflora: possiede proprietà rilassanti, calmanti ed antispastiche. Il suo utilizzo permette di contrastare tensione nervosa, ipereccitabilità, agitazione e problemi del sonno.
  • Ballota: possiede proprietà rilassanti che la rendono un valido rimedio naturale in caso di stress, nervosismo e difficoltà a dormire bene. La Ballota nigra è utile soprattutto per i risvegli notturni.

Aromaterapia

Gli oli essenziali, se respirati, entrano nel tratto olfattivo ed arrivano fino al sistema nervoso centrale dove sono in grado di attivare o placare determinate zone del cervello.

Per favorire il sonno sono consigliati oli essenziali dall’effetto riequilibrante sul sistemo nervoso, in grado di contrastare stress e nervosismo e dare una sensazione di tranquillità e serenità.

Primo tra tutti citiamo l’olio essenziale di Lavanda, il cui uso è molto sicuro e per questo è adatto anche per i bambini. Altri oli essenziali dalle proprietà rilassanti sono: Bergamotto, Arancio amaro e Verbena odorosa.

Si utilizzano mettendone 5/10 gocce negli appositi diffusori per ambiente. Oppure qualche goccia in un fazzoletto da mettere vicino al cuscino.

 

Questo articolo è a puro scopo informativo, si basa sull’uso popolare tradizionale e sulla letteratura scientifica, e non vuole essere in alcun modo di natura prescrittiva. Prima dell’utilizzo di qualsiasi rimedio naturale chiedere consiglio al proprio medico curante. 

Erbecedario Erboristeria online: vendita prodotti naturali, artigianali ed italiani

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta

    COMMENTI RECENTI