Quante tisane si possono bere in un giorno

quante tisane al giorno

Negli ultimi anni c’è stato un notevole aumento nell’interesse verso le tisane e per molte persone è diventato uno di quei rituali che fa stare bene e rende felici, tanto da ripeterlo più volte nell’arco della giornata.

La domanda, quindi, sorge spontanea: quante volte al giorno si possono bere tisane senza mettere a rischio la salute? C’è un limite al numero di tisane da consumare o se ne possono bere quante se ne vogliono?

Quante tisane si possono bere al giorno?

Le tisane rappresentano un valido rimedio naturale per il benessere del corpo e possono aiutare ad affrontare numerosi disturbi quotidiani. Affinché risultino benefiche e non dannose, come per tutte le bevande e il cibo, è preferibile trovare il giusto equilibrio e non esagerare mai nelle assunzioni.

Generalmente si possono bere 3-4 tazze di tisana in una giornata, non associando troppe tisane insieme, al massimo 2, e tenendo conto delle proprietà, di eventuali controindicazioni e degli effetti collaterali delle tisane che si stanno consumando.

Tuttavia, è importante sottolineare che non esiste una risposta universale per tutti, poiché il consumo ideale di tisane può differire in base a vari fattori, come il tipo di tisana e le esigenze individuali. 

Ogni individuo è diverso, e ciò che funziona bene per una persona potrebbe non essere adatto a un’altra. Inoltre per alcune persone, una sola tazza al giorno può essere sufficiente per soddisfare i loro obiettivi o le loro esigenze, altre persone invece possono consumare più tazze senza problemi. È importante quindi prestare attenzione al proprio corpo e alle sue reazioni, interrompendo il consumo della tisana se si notano effetti negativi o insoliti. 

Quali tisane?

La quantità di tisane che si può bere in un giorno può variare notevolmente in base al tipo specifico di tisana che si vuole consumare. Ecco alcune indicazioni per i principali tipi di tisane:

  • Tisane rilassanti: a base di erbe che aiutano a promuovere il relax e a contrastare lo stress come ad esempio Melissa, Biancospino, Passiflora, Valeriana, queste tisane possono essere consumate tranquillamente 1-2 tazze nel corso della giornata, meglio se alla sera.
  • Tisane digestive: le tisane digestive possono contenere piante che contrastano la formazione di gas e che favoriscono la fisiologica funzionalità gastro-intestinale (Finocchio, Anice, Menta, Zenzero, Melissa). In genere, è sicuro consumarne 1-2 tazze dopo un pasto. Tuttavia, evita di berle in quantità eccessive, poiché possono causare disturbi gastrointestinali.
  • Tisane antiossidanti: queste tisane sono ricche di piante con proprietà antiossidanti come ad esempio la Rosa Canina. Se ne possono bere fino a 3-4 tazze al giorno, distribuite durante la giornata, per massimizzarne i benefici.
  • Tisane drenanti o depurative: queste tisane sono utilizzate per aiutare la detossificazione e la diuresi e possono contenere piante come Carciofo, Tarassaco, Cardo mariano, Ortica, Equiseto. È importante berle nella giusta quantità, 2-3 tazze al giorno, poiché il loro effetto può portare a una perdita eccessiva di liquidi e minerali.
  • Altre tisane per esigenze di benessere specifiche: se si bevono tisane per altri scopi, ad esempio per il benessere delle vie respiratorie, per la funzionalità articolare, per il benessere cardio-vascolare o altro segui le indicazioni del medico o dell’erborista. In questi casi, è importante rispettare le dosi raccomandate.

Bere tisane ogni giorno fa male?

Il consumo giornaliero di tisane è generalmente sicuro e benefico, a patto di usarle in modo corretto:

  • Evitare periodi troppo prolungati d’uso: il consumo di tisane può essere benefico per ottenere una gamma più ampia di nutrienti e benefici per il corpo. Tuttavia è bene evitare di bere la stessa tisana ogni giorno per lunghi periodi, poiché potrebbe esserci il rischio di accumulare troppi composti specifici o causare sensibilità. Per ottenere un beneficio in genere consigliamo l’assunzione per 1 mese consecutivo. Si può poi proseguire per altri due mesi (totale 3 mesi), in seguito ai quali sono consigliati almeno 15 giorni di interruzione prima di iniziare un altro ciclo.
  • Attenzione alla quantità: come menzionato in precedenza, il consumo moderato di tisane è solitamente sicuro. Tuttavia, l’eccesso di qualsiasi cosa può avere effetti negativi. Evita di esagerare e cerca di rispettare le indicazioni generali per il numero di tazze al giorno.
  • Attenzione agli effetti collaterali: alcune erbe possono avere effetti collaterali o interagire con farmaci o condizioni mediche specifiche. Pertanto, è sempre consigliabile consultare un medico o un erborista prima di introdurre tisane particolari nella tua routine quotidiana.
  • Qualità delle erbe: è importante usare tisane a base di erbe di alta qualità. Erbe di bassa qualità, possono essere contaminate da metalli pesanti, batteri, tossine o altro, causando problemi di salute.
  • Stile di vita: le tisane possono essere un’aggiunta eccellente a un’alimentazione bilanciata ed uno stile di vita sano. Esistono diete che propongono il consumo esclusivo di tisane per un giorno o più. Tuttavia, è importante sottolineare che le tisane non dovrebbero mai sostituire completamente i pasti e, pertanto, queste diete non sono l’ideale per mantenere un’alimentazione equilibrata e sana a lungo termine.

In generale, bere tisane ogni giorno può essere parte di uno stile di vita sano, ma è importante farlo in modo responsabile e informato. In caso di dubbi o condizioni particolari, è sempre consigliabile consultare un professionista della salute o un erborista che può fornirti consigli personalizzati basati sulle tue esigenze e condizioni.

Schede Erbe:

Per maggiori informazioni sulle Erbe presenti sull’articolo cliccare sui seguenti link:

Melissa, Melissa officinalis L.
Biancospino, Crataegus monogyna Jacq. (Lindm.)
Passiflora, Passiflora incarnata L.
Valeriana, Valeriana officinalis L.
Finocchio Selvatico, Foeniculum vulgare Miller
Anice Verde, Pimpinella anisum L.
Menta, Mentha x piperita L.
Zenzero, Zingiber officinale Roscoe
Rosa Canina, Rosa canina L.
Carciofo, Cynara scolymus L.
Tarassaco, Taraxacum officinale Weber
Cardo mariano, Silybum marianum (L.) Gaertner
Ortica, Urtica dioica L.
Equiseto, Equisetum arvense L.

Questo articolo si basa sull’uso popolare tradizionale e sulla letteratura scientifica. Le informazioni ed i consigli presenti non sono di natura prescrittiva o curativa, ma hanno solo uno scopo informativo. 

Scopri di più
I prodotti consigliati dagli Erboristi di Erbecedario
Vendita online prodotti e rimedi naturali contro stanchezza erboristeria Erbecedario Prodotti naturali erboristici per diverse esigenze di benessere Consulenza gratuita con le Erboriste di Erbecedario

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta