Approfondimenti

Olio Essenziale di Timo, balsamico naturale per naso chiuso

Olio essenziale Timo mucolitico naturale

L’aria condizionata in questi giorni è una piacevole compagnia ma troppi sbalzi di temperatura non fanno bene al nostro corpo ed eccoci alle prese con il naso chiuso. Come liberare il naso chiuso e favorire la respirazione con prodotti e rimedi naturali? Parliamo oggi di un ottimo rimedio fai da te da utilizzare anche nel periodo invernale: l’olio essenziale di Timo! Ecco a cosa serve e come si usa.

Proprietà e benefici dell’olio essenziale di Timo

Una doverosa presentazione deve essere fatta a questa pianta officinale molto importante. L’olio essenziale di Timo (Thymus vulgaris L.) viene distillato dalle sommità fiorite. Ciò che si ottiene da una prima distillazione è chiamato Timo rosso, un olio davvero molto potente e potenzialmente irritante. Per questo motivo viene svolta una seconda distillazione da cui si ottiene il Timo bianco, olio essenziale meno irritante ma che mantiene tutte le proprietà benefiche di questa pianta.

Le proprietà e i benefici dell’olio essenziale di Timo sono:

  • Tonico: favorisce la concentrazione, la memoria e il lavoro intellettuale. Molto utile in caso di studio, stress e stanchezza.
  • Purificante: buona regola è usare questo olio essenziale nel diffusore per essenze o nelle vaschette dei caloriferi nel periodo invernale.
  • Balsamico: molto efficace per fluidificare il muco dalle vie respiratorie e quindi liberare il naso chiuso e favorire piacevolmente la respirazione.
  • Decontratturante: utile in caso di geloni, crampi o tensioni muscolari. Dona un po’ di sollievo favorendo la circolazione.

Uso

Per sfruttare a pieno la sua azione balsamica ecco come si può utilizzare efficacemente l’olio essenziale di Timo:

  • Suffumigi (inalazioni di vapore / profumi): mettere in una bacinella di acqua bollente 4 gocce di olio essenziale di Timo + 1 cucchiaio di bicarbonato. Dopodiché coprire la testa con un asciugamano e inspirare i vapori emanati. Inalare i vapori per 3-4 minuti alternando con pause di 1-2 minuti. In caso di naso tappato fare i suffumigi almeno 2 volte al giorno.
  • Massaggi sul petto: diluire 3 gocce di olio essenziale di Timo in un cucchiaio da tavola di olio di mandorle dolci o di una crema corpo neutra. Massaggiare sulla pelle fino a completo assorbimento. Il consiglio è di applicare su: petto, schiena, pianta dei piedi e sotto le narici. Valido sollievo balsamico e fluidificante che aiuta a respirare bene durante la notte.
  • Diffusione nell’ambiente: diluire da 2-10 gocce di olio essenziale di Timo nel diffusore per essenze o nella vaschetta del calorifero per purificare l’aria di casa durante l’inverno.

Controindicazioni

L’olio essenziale di Timo non deve essere assunto per uso interno, se non sotto prescrizione medica. A dosi troppo alte, infatti, si potrebbero riscontrare effetti tossici, non desiderati.

Questo articolo è a puro scopo informativo, si basa sull’uso popolare tradizionale e sulla letteratura scientifica, e non vuole essere in alcun modo di natura prescrittiva. Prima dell’utilizzo di qualsiasi rimedio naturale chiedere consiglio al proprio medico curante. 

Fonti:

  • Enrica Campanini. (2012), Dizionario di fitoterapia e piante medicinali. Ed. Tecniche Nuove.
  • Paolo Campagna. (2016), Gli oli essenziali oggi. Manuale di Aromaterapia scientifica. Ed. Flora.

 

Erbecedario Erboristeria online: vendita prodotti naturali, artigianali ed italiani

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta

    COMMENTI RECENTI