Approfondimenti

Depurazione: stili di vita

stile-di-vita-sano-depurazione

Il benessere del nostro organismo è frequentemente minacciato e messo alla prova dagli agenti esterni. Vi sono diverse cause, molte delle quali sono legate allo stile di vita che uno sceglie di seguire.

Dipende infatti dal comportamento e dalle situazioni che uno vive tutti i giorni che si creano degli accumuli di tossine all’interno dell’organismo.

Comportamenti e fattori che aumentano la produzione di tossine

Le situazioni che portano ad un aumento delle tossine sono tante e diverse tra loro. Le principali possono essere riassunte nei seguenti punti:

  • Inquinamento;
  • Abuso di alcool
  • Utilizzo eccessivo di farmaci;
  • Vita sedentaria;
  • Stress e vita frenetica;
  • Eccessiva esposizione ai raggi solari UV;

In questi casi si verifica un aumento del carico di lavoro per gli organi emuntori. Le diverse situazioni elencate qui sopra sono alla base delle cause di un corpo intossicato.

I danni che possono derivare dall’intossicazione

Un corpo che viene continuamente esposto a fattori di intossicazione nel lungo periodo tende a riscontrare problematiche sempre più gravi legate agli organi emuntori, quegli organi preposti alla depurazione per un corretto funzionamento dell’organismo.

  • Fegato: l’intossicazione del fegato può portare ad epatiti oppure a cirrosi in caso di eccesso di alcool o altre sostanze tossiche;
  • Intestino: nell’intestino, in particolare nel colon vi possono essere accumuli di tossine dovute ad una funzionalità irregolare. La pulizia del colon è quindi una fase importante per permettere l’evacuazione corretta di tutte le tossine eliminate dalle cellule e dai tessuti;
  • Pelle: questo organo è importante per eliminare le tossine, spesso può anche lanciare segnali di problematiche più gravi tramite inestetismi, acne o colorazioni atipiche (come nel caso dell’ittero);
  • Reni: con l’importante ruolo di rimuovere sostanze nocive e liquidi in eccesso filtrando il sangue, se trascurato e lasciato per lungo tempo in una situazione di intossicazione generale, può portare a diabete e ipertensione;
  • Polmoni: mantenere i polmoni sani e funzionanti permette di evitare bronchiti croniche, enfisemi e altre patologie. Soprattutto nel caso dei fumatori, il rischio di situazioni patologiche croniche è più probabile e frequente.

Rimedi per un corpo intossicato

Il primo passo per preservare il benessere e ridurre le tossine nell’organismo è quello di intraprendere uno stile di vita più sano cercando di:
  • Praticare una adeguata attività motoria quotidiana. Camminare, correre, andare in bici, praticare ginnastica o nuoto. Bastano 30 minuti di attività al giorno per aiutare a mantenere il nostro corpo in salute. Ossigenare il sangue è importante, e questo è possibile grazie allo sport. Ci permette di sudare, di eliminare quindi tossine e liquidi in eccesso.
  • Vivere e trascorrere quanto più tempo possibile in ambienti sani, all’aria aperta lontano da smog e altri fonti di inquinamento;
  • Bere acqua aiuta le funzionalità dell’organismo e può anche essere un valido aiuto per dimagrire e perdere peso. Bere molta acqua aumenta la “pulizia” del nostro corpo e permette attraverso la diuresi di sbarazzarsi di tutte le sostanze di rifiuto accumulate. Bere molta acqua lontano dai pasti inoltre ci fa sentire bene e più in forma. Bastano pochi giorni e con un po’ di costanza si notano subito i benefici dell’acqua. Cercate di valutare bene le acque in commercio e utilizzate quotidianamente quella più adatta a voi;
  • Praticare attività conformi ai propri interessi per diminuire gli agenti stressanti interni. Lo stress è sempre più una concausa di molte malattie. E’ bene cercare di evitare questa situazione, cercare di coccolarsi, di circondarsi di persone che ci fanno sentire bene e perché no anche di cose belle. Tutto quello che vi fa star bene è utile per il benessere del vostro spirito. State il più possibile in compagnia di persone piacevoli, ritagliatevi ogni giorno un piccolo spazio per voi, che sia sfogarsi in palestra o fare giardinaggio o yoga. E’ importante ascoltarsi, capire i malesseri che il nostro corpo ci invia come segnali di avvertimento ed aiutarlo di conseguenza, dedicando magari più tempo al riposo ed alla cura di se stessi;
  • Evitare o per lo meno limitare l’uso di fumo e alcool. Il fumo intossica i polmoni e a lungo andare provoca tosse che con il tempo si può cronicizzare. Può portare contrarre malattie respiratorie e cancro ai polmoni. Oltre a far del male a voi stessi create anche un ambiente malsano per coloro che vi stanno accanto a partire dai bambini. L’alcool è una delle sostanze che crea maggior dipendenza. Consumato tutti i giorni porta inevitabilmente alla cirrosi epatica in quanto l’alcool crea la necrosi delle cellule epatiche che si riproducono però fino ad un certo limite;
  • Esporsi in modo corretto e ragionato al sole. Spalmare sempre una crema solare adeguata al vostro fototipo in modo tale da evitare le scottature che possono portare alla comparsa di melanoma. Far eseguire da un dermatologo la mappatura dei nei per avere un quadro della situazione. Controllare tutta la pelle del vostro corpo e di quella dei vostri bambini cercando di memorizzare colore e forma di macchie o nei sospetti. E’ molto importante scegliere una protezione solare adatta.
  • Mangiare sano, vario e consumare cibi di stagione! Consumare sempre cibi veloci o poco salutari andranno inevitabilmente ad appesantirvi e ad intossicare il vostro organismo. C’è chi dice che non ha il tempo e che per questo non riesce a mangiare sano, ma volere è potere. Si può iniziare anche solo mangiando una mela o della frutta secca a merenda al posto di merendine confezionate. Consumate acqua e limone al posto delle bibite gassate. Il vostro stomaco e il vostro intestino vi ringrazieranno.

Un valido aiuto per facilitare il lavoro degli organi emuntori può arrivare anche dalla fitoterapia che grazie alle erbe officinali depurative mette a disposizione diversi rimedi naturali per la disintossicazione del corpo.

 

Fonti:

  • www.vivereserenamente.com
  • www.wikihow.it

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta