Cosmetici in gravidanza: cosa evitare

guida alla scelta dei cosmetici in gravidanza

La gravidanza è un periodo di grande gioia e attesa, durante il quale la salute e il benessere del bambino sono la massima priorità. 

Se le donne incinta pongono generalmente una grande attenzione a quello che si ingerisce come l’alimentazione, l’uso di farmaci ed integratori, molto spesso si sottovaluta invece l’importanza di monitorare i prodotti cosmetici che utilizzano quotidianamente. Durante questo periodo delicato infatti, la pelle e il corpo possono essere più suscettibili ad alcune sostanze presenti nella cosmesi. Inoltre alcuni ingredienti presenti in questi prodotti possono essere assorbiti dalla pelle e passare nel flusso sanguigno, rappresentando un potenziale rischio per la salute della madre e del feto. Scegliere con consapevolezza i cosmetici e le creme diventa pertanto un passo fondamentale verso una gravidanza sana e sicura per le future mamme e il loro piccolo in arrivo. 

Quali prodotti e ingredienti cosmetici non usare in gravidanza?

Facciamo una premessa: non vi parleremo di marche di prodotti da evitare o consigliati o di promossi e bocciati, ma ci concentreremo sugli ingredienti contenuti nei cosmetici.

Durante i nove mesi di gestazione si può continuare a coccolare e a prendersi cura del proprio corpo con creme ed altri prodotti cosmetici, tuttavia ci sono degli ingredienti che è meglio non usare in quanto aggressivi e potenzialmente nocivi.  

Ecco cosa evitare e come riconoscere le sostanze incriminate leggendo l’inci, ossia la lista degli ingredienti.

Parabeni

I parabeni sono conservanti utilizzati comunemente in molti prodotti cosmetici e creme per prevenire la crescita di batteri e muffe. Tuttavia, alcuni studi hanno suggerito una possibile correlazione tra l’esposizione ai parabeni e problemi ormonali. Queste sostanze si riconoscono nell’inci perché utilizzano i prefissi methyl-, ethyl-, propyl-, butyl- seguiti dalla parola paraben.

Ftalati

I ftalati sono utilizzati per rendere le creme e altri prodotti cosmetici più flessibili e morbidi. Sono stati associati a disturbi ormonali e sono stati trovati in alcune ricerche anche nel sangue delle donne in gravidanza. Nell’inci li troviamo sotto diverse sigle come BzBP, DBP, DEP, DMP, diethyl, dibutyl e benzyl butyl phthalate.

Solventi aggressivi

Alcuni prodotti, come smalti per unghie e rimuovi smalto, contengono solventi aggressivi, come l’acetone. Queste sostanze possono essere irritanti per la pelle e potrebbero rappresentare un rischio durante la gravidanza. Scegliere smalti per unghie a base d’acqua e solventi senza acetone per una sicura rimozione.

Retinoidi (vit. A)

I retinoidi, come il retinolo e l’acido retinoico, sono ingredienti comuni nei trattamenti anti-età e per l’acne. Tuttavia, studi hanno suggerito che l’assunzione di grandi quantità di vitamina A o l’uso di prodotti contenenti retinoidi durante la gravidanza potrebbero essere associati a malformazioni congenite. Nell’inci si trova come Retinyl Palmitate o Retinyl Acetate.

Idrochinone

L’idrochinone è un ingrediente utilizzato nei prodotti sbiancanti per la pelle. Tuttavia, durante la gravidanza, l’uso di creme contenenti idrochinone potrebbe essere associato a rischi per la salute del feto. È consigliabile evitare l’uso di creme sbiancanti contenenti idrochinone durante questo periodo. Nell’inci appare con il nome di Hydroquinone.

Caffeina

La caffeina si può trovare nelle creme tonificanti ed anti-cellulite ed è una delle sostanze da tenere sotto controllo si è solite bere caffè durante il giorno, in quanto la quantità ingerita e quella che può passare in circolo con l’uso cutaneo possono sommarsi avendo effetti negativi sul feto. Nell’inci appare con il nome di Caffeine. 

Tensioattivi aggressivi

I tensioattivi sono detergenti utilizzati in prodotti come shampoo, saponi liquidi e detergenti per il corpo. Alcuni tensioattivi aggressivi, come il solfato di sodio laurilico (SLS) e il solfato di ammonio laurilico (ALS), possono essere irritanti per la pelle, soprattutto durante la gravidanza. Scegliere prodotti con tensioattivi più delicati e naturali può aiutare a mantenere la pelle meno stressata durante questo periodo.

Acido salicilico

L’acido salicilico è un ingrediente utilizzato comunemente in trattamenti per l’acne e per l’esfoliazione della pelle. Tuttavia, durante la gravidanza, l’uso di prodotti contenenti acido salicilico può aumentare il rischio di problemi per il feto. Optare per esfolianti meccanici o alternative più delicate per la pelle può essere una scelta migliore. La nomenclatura inci è: Salicylic Acid.

Ammoniaca

L’ammoniaca è un componente spesso utilizzato nei prodotti per la tintura dei capelli. Durante la gravidanza, il contatto con ammoniaca può essere sconsigliato, poiché potrebbe risultare irritante per la pelle e le vie respiratorie. In alternativa, considerare tinture per capelli a base di ingredienti naturali come l’hennè. Nell’inci appare con il nome Ammonium Hydroxide.

Formaldeide

La formaldeide è una sostanza chimica spesso utilizzata come conservante in alcuni prodotti per la cura dei capelli e degli smalti per unghie. È stata associata a problemi di salute e può essere particolarmente preoccupante durante la pregnanza. Optare per prodotti senza formaldeide o con alternative più sicure può ridurre il rischio di esposizione a questa sostanza. Alcune delle sostanze che possono rilasciare formaldeide sono: bronopol, DMDM hydantoin, diadzoninyl urea, hydroxymethylglycinate, imidazolidinyl urea, quaternium-15, 5-bromo-5-nitro-1,3-dioxane.

Sali di alluminio

I sali di alluminio sono spesso utilizzati negli antitraspiranti per ridurre la sudorazione. Tuttavia, durante la gravidanza, l’uso di prodotti contenenti sali di alluminio potrebbe essere controverso, poiché alcune ricerche hanno suggerito possibili effetti sulla salute. Si consiglia di optare per deodoranti naturali o privi di sali di alluminio durante questo periodo.

Oli essenziali

Durante la gravidanza, l’uso di oli essenziali per uso esterno non è del tutto vietato, ma richiede particolare attenzione e cautela. In linea generale è meglio non usarli in quantità elevate, evitando ad esempio bagni o massaggi con oli essenziali. Se invece gli oli essenziali sono presenti in qualche crema, bagnodoccia o altro in piccole quantità il prodotto si può usare tranquillamente.

Durante la gravidanza, prendersi cura della pelle e del corpo è di fondamentale importanza, e l’uso di cosmetici naturali, sicuri e adatti svolge un ruolo significativo nel preservare il benessere della mamma e quello del tuo bambino.  

Tuttavia, è essenziale evitare di farsi travolgere da eccessive ansie e paure!

In caso di dubbi o perplessità riguardo all’utilizzo di certi prodotti cosmetici durante la gravidanza, è sempre meglio consultare una persona esperta o il medico. Ricevere consigli sicuri e personalizzati aiuterà a prendere decisioni informate e a mantenere la serenità durante questo periodo speciale della vita. 

Questo articolo si basa sull’uso popolare tradizionale e sulla letteratura scientifica. Le informazioni ed i consigli presenti non sono di natura prescrittiva o curativa, ma hanno solo uno scopo informativo. 

Scopri di più
I prodotti consigliati dagli Erboristi di Erbecedario
Vendita online prodotti e rimedi naturali contro stanchezza erboristeria Erbecedario Prodotti naturali erboristici per diverse esigenze di benessere Consulenza gratuita con le Erboriste di Erbecedario

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta