Approfondimenti

8 erbe officinali da avere nell’armadietto dei rimedi naturali

Erbe officinali e curative rimedi naturali

Vuoi creare il tuo piccolo armadietto dei rimedi naturali ma non sai quali piante officinali preferire?

Ecco cosa tenere nell’armadietto dei medicinali nella parte dedicata ai tuoi rimedi naturali:

8 erbe che dovresti sempre tenere a portata di mano, ottime sia in caso di “emergenza” che per prevenire e combattere i primi sintomi dei malanni stagionali.

Arnica: per le botte

L’uso sulla pelle di creme e unguenti a base di Arnica (Arnica montana L.), sono un ottimo pronto soccorso naturale in caso di botte, piccoli traumi, contusioni e distorsioni. Le sono attribuite proprietà antinfiammatorie, analgesiche e lenitive. Favorisce il riassorbimento dell’edema, riducendo il livido e il dolore.

  • N.B. Una pianta che si mostra un ottimo pronto soccorso naturale che tutte le mamme, e non solo, dovrebbero tenere sempre con sé.

Calendula: pelle arrossata

Alla Calendula (Calendula officinalis L.) sono riconosciute proprietà emollienti, rinfrescanti e lenitive. Indicata per trattare la pelle arrossata, secca e delicata. L’uso di creme e pomate alla Calendula aiuta a migliorare l’elasticità e il trofismo della pelle, donandole più resistenza e protezione dall’azione negativa di agenti esterni come acqua, detersivi, gelo, vento e sole.

  • N.B. Una pianta utile anche in caso di scottature solari e casalinghe, ma anche in caso di pelle molto secca e screpolata. Da non far mai mancare in casa, soprattutto in estate.

Timo: per le vie respiratorie

Il Timo (Thymus vulgaris L.), una pianta umile dal caratteristico profumo aromatico. Da sempre utilizzata per le sue proprietà balsamiche, antisettiche, mucolitiche ed espettoranti sulle vie respiratorie. Oltre a questa attività mostra una non trascurabile azione antitussiva, risultando utile in caso di bronchite, tosse asmatica e pertosse.

  • N.B. L’assunzione di una salutare tisana al timo è ottima per favorire piacevolmente la respirazione ma anche per stimolare la digestione e purificare le vie urinarie.

Camomilla: per il mal di stomaco

La Camomilla (Matricaria chamomilla L.) utilizzata fin dall’antichità per calmare le situazioni di dolore come coliche intestinali e dolori mestruali. Possiede proprietà spasmolitiche, antinfiammatorie, protettive, antibatteriche e cicatrizzanti. L’azione spasmolitica della camomilla è dovuta al suo contenuto in flavonoidi, indicata per coliche digestive, meteorismo ed in caso di alterazione della flora batterica (per esempio dopo terapia antibiotica) in quanto favorisce i processi riparativi.

  • N.B. Non accontentatevi della camomilla istantanea, spesso queste polverine sono principalmente costituite da zuccheri. Meglio preferire i capolini (fiori interi), per ottenere tutti i benefici di una vera e propria tisana di Camomilla.

Echinacea: per le difese immunitarie

L‘Echinacea (Echinacea angustifolia DC) è famosa per la sua azione nello stimolare l’attività del sistema immunitario. Particolarmente indicata nelle infezioni recidive delle vie respiratorie in quanto l’estratto di Echinacea mostra una efficace azione nel rinforzare le naturali difese dell’organismo. Utile anche in caso di sintomi quali herpes e cistite. La Tintura Madre di Echinacea può essere utilizzata sia a scopo preventivo che nei primi sintomi di raffreddamento ed influenza.

  • N.B. Non assumere per più di 2 mesi consecutivi gli estratti di questa pianta officinale. Meglio effettuare delle pause di almeno una settimana ogni 3 settimane di assunzione. Questo per evitare di sovrastimolare il sistema immunitario.

Propoli: per il mal di gola

Anche se non è propriamente una pianta, un rimedio naturale che non dovrebbe mai mancare nel proprio armadietto è: la Propoli, una preziosa resina prodotta dalle api che mostra importanti proprietà batteriostatiche e purificanti. La soluzione idroalcolica è una preparazione che permette un’ottima estrazione e concentrazione di propoli. Un prodotto in gocce che assunto da solo o in un cucchiaino di miele crea sul cavo orale un ambiente ostile a virus e batteri proteggendo la gola e calmando l’infiammazione.

  • N.B. Per i bambini scegliete prodotti a base di propoli senza alcol, più delicati ma comunque efficaci per proteggere la gola e dare sollievo in caso di infiammazione e dolore.

Malva: per andare di corpo

La Malva (Malva sylvestris L.) grazie al suo contenuto di mucillagini mostra proprietà emollienti e lenitive. Considerata un ottimo rimedio naturale per favorire la regolarità intestinale, ideale per anziani e bambini per i quali si vuole ottenere una dolce azione lassativa. Le mucillagini oltre a facilitare il transito intestinale migliorano lo stato delle mucose, diminuendone lo stato infiammatorio ed esercitando una buona azione disintossicante.

  • N.B. Le mucillagini estratte dai fiori e dalle foglie di Malva non irritano l’intestino. Il loro meccanismo d’azione consiste nel donare più idratazione alle feci che, aumentando di volume, stimolano dolcemente la peristalsi favorendo l’evacuazione.

Biancospino: per rilassarsi

Il Biancospino (Crataegus oxyacantha L.) mostra proprietà sedative e rilassanti oltre ad essere una pianta amica del cuore. Ottimo rimedio naturale in caso di disturbi del sonno, stress, ansia, tachicardia. L’estratto di Biancospino ha un buon margine di sicurezza e non interferisce con i medicinali.

  • N.B. L’azione di questa pianta non è immediata ma si manifesta progressivamente con un uso costante nel tempo.

Fonti:

  •  Enrica Campanini. (2012), Dizionario di fitoterapia e piante medicinali. Ed. Tecniche Nuove.
Erbecedario Erboristeria online: vendita prodotti naturali, artigianali ed italiani

Potrebbe interessarti anche

Nessun commento

    Lascia una risposta

    COMMENTI RECENTI